All Eyez on Me: Jada Pinkett Smith critica il biopic su Tupac

di
Jada Pinkett Smith non è rimasta molto contenta al termine della visione di All Eyez on Me, biopic su Tupac Shakur diretto da Benny Boom e uscito negli Stati Uniti lo scorso 15 giugno.

L’attrice ha sfogato la sua insoddisfazione su Twitter, criticando alcune scelte drammaturgiche create ad arte e che avrebbero alterato eccessivamente la sua amicizia con il rapper. “Perdonatemi – ha scritto – ma il mio rapporto con Pac è troppo prezioso perché creda veramente alle scene di All Eyez on Me”.

Tupac e la Pinkett Smith si conobbero alla Baltimore School for the Arts, dove divennero amici intimi. Il film, che racconta la vita, la morte e l’eredità del rapper, descrive anche una relazione tormentata tra i due amici, aggiungendo fatti che secondo questa non sarebbero mai accaduti.

Entrando nello specifico di alcune scene, l’attrice ha aggiunto: “Pac non mi ha mai letto quella poesia. Non sapevo dell’esistenza di quella poesia fino a quando non l’ho vista stampata sul suo libro. Pac non mi ha mai detto addio prima di partire per Los Angeles; doveva andarsene alla svelta, e non per dedicarsi alla sua carriera”. Tuttavia, la Pinkett Smith ha elogiato il lavoro di Kat Graham e Demetrius Shipp Jr. interpreti rispettivamente della stessa attrice e di Tupac: “Grazie per aver donato così tanto cuore ai vostri ruoli, entrambi avete svolto un lavoro grandioso”.

FONTE: Variety Quanto è interessante?
4
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti