Addio a Ernest Borgnine

di

L'attore premio Oscar Ernest Borgnine si è spento all'età di 95 anni ieri al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, a causa di un'insufficienza renale. Nato il 24 gennaio 1917, Borgnine era un veterano del piccolo e grande schermo, quasi familiare per gli spettatori. Statunitense di origine italiana, Ha recitato in Da qui all'eternità del 1953 accanto a Burt Lancaster, Frank Sinatra e Montgomery Clift per la regia di Fred Zinnemann.

Vinse Oscar e Golden Globe per la sua interpretazione in Marty, vita di un timido del 1955, diretto da Delbert Mann. Questa, vincente, è stata per lui la sola nomination all'Oscar, impreziosita da tre candidature agli Emmy Awards, in un'occasione per il suo ruolo del Ten. Comandante Quinton McHale nel popolare show televisivo degli anni '60 Un equipaggio tutto matto (McHale's Navy).

Borgnine è apparso in molti film classici degli anni '60, tra cui Il mucchio selvaggio di Sam Peckinpah e Quella sporca dozzina di Robert Aldrich, continuando a lavorare nei decenni successivi, magari solo in piccoli ruoli. Per lui centinaia di film e spettacoli televisivi nel corso della carriera, coronata nel 2011 da un meritato premio assegnatogli dalla Screen Actors Guild.

Negli ultimi anni ha prestato la voce al personaggio di Waterman/Mermaidman nel popolare cartone animato SpongeBob, ed ha recitato nel film Red di Robert Schwentke.

Borgnine lascia la quinta moglie, Tova Traesnaes, sposata nel 1973, e i numerosi figli e nipoti avuti da Tova e dalle mogli precedenti.
Addio a Ernest Borgnine