Beata ignoranza

Beata ignoranza

Nelle sale Italiane dal: 23/02/2017

Box Office: 1.239.404 Euro

Distributore:
01 Distribution
Regia:
Massimiliano Bruno
Genere:
Non Disponibile
Interpreti:
Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Valeria Bilello, Carolina Crescentini
3.6

media su 5 voti

Inserisci il tuo voto

  • Ernesto e Filippo sono due professori di liceo con due personalità agli antipodi. Filippo insegna matematica, è allegro, open minded, perennemente online. Bello e spensierato, è un vero e proprio seduttore seriale, e il suo terreno di caccia preferito sono i social network. È seduttivo anche con i suoi studenti: ha creato un'app in grado di fornire immediatamente la soluzione a ogni tipo di calcolo. Ernesto insegna italiano, è severo e all'antica: il computer, per lui, è solo un aggeggio infernale. Queste sue caratteristiche si riflettono anche nel rapporto con gli studenti, animato da uno spirito di austerità d'altri tempi. Si è orgogliosamente tagliato fuori dalla rete e da tutto ciò che è innovativo e moderno: basti pensare che il suo telefono cellulare è un Nokia del 1995. Da ragazzi erano legati da un'amicizia fraterna, poi bruscamente interrotta a causa di uno scontro profondo e mai risolto, che li ha tenuti lontani per anni. Un giorno, per caso, si ritrovano a insegnare nella stessa scuola, nella stessa classe: inevitabilmente, a causa di vecchi rancori mai sopiti e di approcci al mondo e alla vita completamente opposti, la loro rivalità si riaccende in un attimo. Il passato ripresenterà loro il conto nelle sembianze di Nina, una ragazza che li costringerà a sottoporsi a un semplice esperimento, che si rivelerà per entrambi un'enorme sfida: Ernesto dovrà provare a mettersi nei panni di Filippo, e viceversa. Ciascuno dovrà rinunciare alle proprie certezze: Filippo sarà fuori dalla rete, Ernesto invece proverà a entrarci. Quest'esperienza sarà rivelatrice per entrambi. I due si troveranno ad affrontare situazioni completamente nuove e saranno costretti a mettere in discussione ogni più profondo aspetto di sé: ciascuno dovrà mettersi in gioco, a caccia di quell'equilibrio, sempre più precario ai giorni nostri, tra la cieca fiducia di chi si affida alla rete e la totale diffidenza di chi si ostina a stare fuori dall'universo digitale.

    Articoli

    Immagini

    INDICE IMMAGINI

    Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza Immagini Beata ignoranza