Speciale Un Natale 2014 in alta definizione!

Regali all'ultimo minuto? Rifatevi con un bel blu-ray sotto l'albero!

Articolo a cura di

Anche questo Natale 2014... è arrivato!
E quando arriva il Natale è il dodicesimo e ultimo mese dell'anno, quindi, tra luccicanti strade addobbate ed alberi che, dall'interno delle case, emettono luci ad intermittenza, ci si prepara anche a chiudere in bellezza.
Perché, allora, non chiudere in bellezza anche con il cinema?
In sala vi attende, ovviamente, l'immancabile cartoon Disney, quest'anno rappresentato da Big hero 6 di Chris Williams e Don Hall, ma, come di consueto, non risulta assente all'appello neppure il cinepanettone Filmauro Un Natale stupefacente.
Cinepanettone che, stavolta, nonostante la riconfermata presenza di Lillo e Greg, già inclusi nei precedenti Colpi di fulmine e Colpi di fortuna, cambia completamente veste, in quanto privo del volto-simbolo di Christian De Sica e con Neri Parenti sostituito da Volfango De Biasi al timone di regia.
Ma l'Italia, una volta tanto, non si limita a sfornare commedie, in quanto Gabriele Salvatores propone tramite Il ragazzo invisibile un film di supereroi d'impronta internazionale; mentre dagli Stati Uniti arriva il dramma thriller d'impronta sentimentale L'amore bugiardo, diretto da David Fincher, e Peter Jackson, invece, chiude con Lo Hobbit - La battaglia delle cinque armate la sua trilogia volta a fare da prequel al trittico de Il Signore degli Anelli.
Ma quali sono le novità dell'home video in alta definizione da visionare durante le giornate natalizie in casa?

Into the storm

Sotto la regia dello Steven Quale che già lo aveva diretto in Final destination 5 (2011), Arlen Escarpeta - insieme a Richard Armitage, Sarah Wayne Callies, Matt Walsh, Nathan Kress, Jon Reep, Jeremy Sumpter e Alycia Debnam-Carey - si trova alle prese con una serie di spaventosi tornado senza precedenti abbattutisi sulla cittadina di Silverton nel corso di una sola giornata.
Quindi, in mezzo a cicloni inaspettati e mortali (uno addirittura infuocato!), meteorologi che li studiano prevedendo che il peggiore di tutti deve ancora arrivare e sopravvissuti in cerca di un rifugio sicuro, da un lato si respira non poco aria del Roland Emmerich dei cataclismi naturali, dall'altro non si può fare a meno di pensare a Twister (1996).
Del resto, come nel film di Jan de Bont non manca l'individuo equipaggiato di corazzato automezzo ed intento a spingersi all'interno del "mostro d'aria" al fine di ottenere lo scatto fotografico che si presenta una sola volta nella vita.
Anche se, in questo caso, non ci si annoia affatto e, nel probabile tentativo di conferire al tutto uno sguardo più realistico, si fa ricorso alla tecnica del found footage, raccontando la vicenda attraverso gli obiettivi delle videocamere tenute in mano dai protagonisti e di quelle a circuito chiuso.
È Warner a renderlo disponibile su supporto blu-ray, con codice per scaricare la copia digitale e corredato di extra rappresentati da un viaggio nell'occhio del ciclone a bordo di una vettura high-tech realizzata a partire da una normale auto, da uno speciale riguardante il concepimento degli stupefacenti effetti speciali e da uno sguardo alla scienza dietro la forza distruttiva dei tornado in compagnia dello specialista Reed Timmer.

Il demone sotto la pelle

Tramite delle modifiche genetiche, il dottor Hobbes alias Fred Doederlein crea dei mostruosi parassiti vermiformi capaci di penetrare nel corpo delle loro vittime facendo scattare un insaziabile pulsione sessuale ed un'incontrollabile furia omicida.
È partendo da questa semplicissima ma geniale idea che David Cronenberg confeziona nel 1975 l'horror che, ambientato all'interno di un complesso residenziale della torre Stareliner, a Montreal, gli ha consentito di farsi conoscere dal grande pubblico.
Horror che, con il contagio destinato a dilagare tra gli inquilini del posto, non solo anticipa le tematiche delle malattie trasmesse sessualmente e della scienza come minaccia all'umanità, ma lascia tranquillamente intuire che Lamberto Bava, undici anni dopo, vi si sia ispirato per il suo Demoni 2... l'incubo ritorna (1986).
Casualmente, è inclusa anche la Barbara Steele che fu la reginetta del gotico nostrano nel cast di quello che, prodotto dall'Ivan Reitman poi artefice della saga Ghostbusters e costruito su lenti ritmi di narrazione, introduce la tipica tematica cronenberghiana del nemico proveniente da dentro il corpo e non manca di riferimenti al cinema di George A. Romero.
Non a caso, se in un primo momento sono avvertibili influenze da La città verrà distrutta all'alba (1973), è impossibile non associare a La notte dei morti viventi (1968) l'assedio zombesco che caratterizza la seconda parte dell'insieme.
Insieme che, grazie a Pulp Video, rivive su supporto in alta definizione con lobby card, poster internazionali, galleria fotografica e un'intervista di oltre venti minuti al regista quali contenuti speciali.

The english teacher

Julianne Moore è Linda Sinclair, insegnante di letteratura inglese nel liceo di Kingston che incontra il suo ex studente ora ventenne Jason Sherwood alias Michael Angarano, ragazzo pieno di inventiva ma molto problematico, il quale ritiene suo padre Tom, ovvero Greg Kinnear, il maggiore responsabile della propria tristezza.
Da qui, il regista Craig Zisk mette in piedi un lungometraggio fatto su misura per la protagonista, che, rimasta colpita da un manoscritto firmato dal giovane, decide di inscenare uno spettacolo per la scuola, con non pochi guai dietro l'angolo.
Al servizio di una commedia tra il leggero e il sofisticato che, nata per essere sorretta dalla professionalità degli interpreti e dalla simpatia del plot, scritto da Don Chariton e Stacy Chariton, si rivela un riuscito elaborato che non manca di trovate registiche e di una certa imprevedibilità nei risvolti narrativi.
I riferimenti letterari che incorniciano la vita di Linda fanno il resto, nel corso di oltre un'ora e mezza di visione che Koch Media lancia in blu-ray con trailer e due spot tv nella sezione riservata ai contenuti speciali.

Cattivi vicini

Seth"Facciamola finita"Rogen e la Rose Byrne de Le amiche della sposa (2011) sono i neo genitori Mac e Kelly Radner, appena trasferitisi nella loro nuova casetta nei quartieri residenziali fuori città, accanto alla sede della confraternita Delta Psi Beta guidata dal carismatico presidente Teddy Sanders alias Zac"The paperboy"Efron.
Una situazione che, se in un primo momento vede i due trentenni desiderosi di illudersi di essere rimasti, nel loro piccolo, ancora giovani e ribelli, tanto da sfruttare l'arrivo dei nuovi vicini a loro favore, degenera quando le feste dei confratelli cominciano a raccogliere sempre più adepti, arrivando a divenire celebrazioni dalle dimensioni epiche e portando entrambe le parti ad irrigidirsi sulle proprie posizioni.
Sotto la regia di Nicholas Stoller, autore di Non mi scaricare (2008), In viaggio con una rock star (2010) e 5 anni di fidanzamento (2012), prendono il via oltre novanta minuti di scatenata visione che, con il Christopher Mintz-Plasse di Kick-Ass (2010) nel ruolo del superdotato Scoonie e Dave"21 jump street"Franco in quello di Pete, non possono fare a meno di essere accostati, per quanto riguarda il soggetto, a I vicini di casa (1981) di John G. Avildsen, ottava ed ultima pellicola interpretata dal compianto John Belushi.
Infatti, non tardano ad arrivare minacce, sabotaggi e continui screzi e non sono assenti elementi da cinefilia nerd; dalla discussione su chi sia il miglior Batman tra Michael Keaton e Christian Bale a travestimenti da Robert De Niro e Samuel L. Jackson.
Mentre fumate d'erba, ingerimenti di "funghetti magici" e vendite di dildo fatti in casa infarciscono un titolo Universal il cui disco, inoltre, offre dieci scene eliminate, una sequenza d'apertura alternativa, sei minuti di papere, tre d'improvvisazioni, un breve making of, un escursione sul set con il già citato Mintz-Plasse, uno speciale sulla coppia Rogen-Efron ed uno riguardante la confraternita del film.