Speciale Twin Peaks dalla A alla Z

Celebriamo l'occasione dell'uscita del superbo cofanetto completo dedicato alla leggendaria serie tv di David Lynch

speciale Twin Peaks dalla A alla Z
Articolo a cura di

Per tutti gli amanti del mistero, della suspense e dell’occulto, nonché per gli ammiratori di uno dei registi più originali del panorama cinematografico, David Lynch, l’estate 2014 è caratterizzata da un appuntamento da non perdere: la riedizione, per la prima volta in formato Blu-Ray, di Twin Peaks - The Entire Mystery, il cofanetto contenente tutti gli episodi di una serie TV che ha trasformato per sempre le regole della narrativa per il piccolo schermo, imponendosi come un cult senza tempo, in grado di affascinare e coinvolgere anche le nuove generazioni. Con un anno d’anticipo sul 25° anniversario di Twin Peaks, Universal Pictures propone ora a tutti i fan del mitico agente Dale Cooper l’intera serie rimasterizzata in alta definizione, insieme ad una grandissima quantità di contenuti extra (documentari, interviste, photogallery) e a un’aggiunta di lusso inclusa nel cofanetto: Twin Peaks - Fuoco cammina con me, il film di David Lynch del 1992, in una versione inedita con 90 minuti di scene inedite tagliate dal montaggio finale e ora re-inserite nella pellicola dallo stesso Lynch.
Per coloro che volessero accostarsi per la prima volta alla serie-capolavoro di David Lynch, tentando di addentrarsi nei suoi misteri, ma anche per chi avesse voglia di rivivere i brividi offerti dalla cittadina di Twin Peaks e dai suoi abitanti, abbiamo pensato di cogliere l’occasione dell’uscita di Twin Peaks - The Entire Mystery per proporvi una nostra personale “guida” a questa magnifica serie, raccontandovi segreti, curiosità e personaggi di Twin Peaks dalla A alla Z... (ma senza spoiler!)

Dalla A...

A come Audrey Horne: Interpretata dalla giovane attrice Sherilyn Fenn, Audrey, figlia del subdolo imprenditore Benjamin Horne, è uno dei personaggi più celebri dell’universo di Twin Peaks. Affascinante, sensuale ed estremamente determinata, Audrey è la femme fatale di Twin Peaks. Invaghita dell’agente Dale Cooper, Audrey tenterà in più occasioni di conquistare la sua attenzione, mentre a sua volta si impegna a far luce su alcuni misteri legati alla morte della sua compagna di scuola, Laura Palmer.

B come BOB: Fin da quando la serie è andata in onda per la prima volta, BOB ha popolato gli incubi di milioni di spettatori di ogni età. La sua improvvisa apparizione al termine dell’episodio pilota di Twin Peaks, in un angolo della casa della famiglia Palmer, con la sua espressione di sadica ferocia, ha fatto sobbalzare sulla poltrona ciascuno di noi. L’esistenza stessa di BOB fu ispirata a Lynch da uno degli addetti alla scenografia, Frank Silva, dopo averlo visto per caso sul set: da quel momento, allo stesso Silva fu affidato il ruolo di questo importante personaggio.

C come l’agente Cooper: Dale Cooper, interpretato dall’attore canadese Kyle MacLachlan, è il protagonista indiscusso di Twin Peaks: un giovane agente speciale dell’FBI convocato a Twin Peaks per affiancare la polizia locale nelle indagini sull’omicidio di Laura Palmer. Cordiale, eccentrico, sempre sorridente e di buon umore, ma al contempo molto professionale, Dale Cooper è una sorta di “detective dell’occulto”, che non esita a ricorrere agli strumenti del paranormale nel tentativo di scoprire la verità su quanto accaduto a Twin Peaks.

D come David Lynch: È lui, il geniale regista di capolavori come The Elephant Man, Velluto blu e Mulholland Drive, l’artefice e il principale autore - con la collaborazione di Mark Frost - di questa pionieristica serie Tv, all’interno della quale Lynch ha riversato la maggior parte dei temi e delle suggestioni tipici del suo cinema. Oltre ad aver diretto lo straordinario pilot della serie e diversi altri episodi cruciali, Lynch si è occupato anche della regia del prequel Fuoco cammina con me ed ha impersonato come attore il breve ruolo di un altro agente dell’FBI, Gordon Cole, quasi completamente sordo.

E come esoterismo: La componente esoterica è uno degli ingredienti principali di Twin Peaks, nonché una delle maggiori ragioni di fascino della serie, in cui l’indagine poliziesca vera e propria si mescola in maniera imprescindibile con il paranormale, l’occulto, il simbolismo e la dimensione onirica: alcune sequenze della serie si svolgono infatti in un luogo fantastico e surreale chiamato la Loggia Nera.

F come Fuoco cammina con me: È una delle frasi-chiave dell’universo di Twin Peaks, e costituisce uno degli indizi rivelati all’agente Cooper da MIKE, detto anche l’Uomo con un braccio solo. “Fuoco cammina con me” è la frase che MIKE aveva tatuata sul suo braccio sinistro: questa frase ha poi dato il titolo al film che racconta l’antefatto agli eventi della serie, riproposto nel cofanetto Blu-Ray in un’edizione estesa della durata di circa 230 minuti.

...alla Z...

G come il Gigante: Il Gigante si manifesta al cospetto di Dale Cooper all’inizio della seconda stagione di Twin Peaks, dopo il clamoroso cliffhanger su cui si era chiusa la stagione precedente. Figura spettrale e inquietante, il Gigante è uno degli spiriti della Loggia Bianca, e fornisce all’agente Cooper delle preziose informazioni, sottoforma di indovinelli, per risolvere il caso di Laura Palmer.

H come Harry Truman: Non stiamo parlando del 33° Presidente degli Stati Uniti, ovviamente, ma di un suo omonimo, vale a dire lo sceriffo di Twin Peaks. Interpretato da Michael Ontkean, lo sceriffo Truman diventa da subito il fidato collaboratore di Dale Cooper nelle indagini sull’omicidio di Laura Palmer, benché resti più volte spiazzato dai metodi stravaganti ed incomprensibili dell’agente Cooper.

I come Invitation to Love: È il titolo della fittizia soap opera, caratterizzata da dialoghi melensi e situazioni improbabili, che va in onda in Tv nel corso di numerosi episodi di Twin Peaks: si tratta di una sorta di ironica mise en abîme attraverso la quale Lynch rovescia in chiave parodistica alcune delle svolte narrative della trama vera e propria.

L come Laura Palmer: «È morta... è avvolta nella plastica»: questa frase, ormai proverbiale, accompagna il rinvenimento del corpo senza vita di Laura Palmer, la “reginetta” del liceo di Twin Peaks, barbaramente uccisa e gettata nuda, dentro un sacco di plastica, nelle acque del fiume nella notte che precede l’episodio pilota della serie. Per mesi interi il pubblico di tutto il mondo fu ossessionato dalla fatidica domanda “Chi ha assassinato Laura Palmer?”. Il ruolo di Laura, che compare in diversi flashback e in alcune sequenze oniriche, è interpretato dall’attrice Sheryl Lee.

M come musica: La musica costituisce uno degli elementi primari di Twin Peaks: un ingrediente fondamentale a determinare quell’atmosfera di inquietudine che ha contribuito a rendere la serie un autentico cult. L’indimenticabile colonna sonora di Twin Peaks, introdotta dalla melodia ipnotica della sigla dei titoli di testa, è stata composta da Angelo Badalamenti, storico collaboratore di David Lynch, il quale grazie a Twin Peaks ha conquistato il Grammy Award per la miglior soundtrack dell’anno.

...passando per tutto l'alfabeto

N come il Nano: Il Nano, creatura sorprendente appartenente al regno del soprannaturale, è un altro personaggio-simbolo di Twin Peaks. Il Nano si manifesta all’agente Cooper all’interno della Loggia Nera, in compagnia dello spettro di Laura Palmer, indossa uno sgargiante vestito rosso e ha l’abitudine di danzare sulle note di un motivo jazz. Un’altra peculiarità del Nano è quella di parlare al contrario: sarà lui a fornire all’agente Cooper un’informazione fondamentale per individuare l’identità dell’assassino di Laura Palmer.

O come Operazione terrore: Sebbene Twin Peaks sia una città di fantasia, nella realtà esiste anche una “vera” Twin Peaks: si tratta del nome di un’area di San Francisco che, nel 1962, fu usata come location per un thriller diretto da Blake Edwards e intitolato Operazione terrore. Curiosamente, nel film il nome del crudele assassino interpretato da Ross Martin è Red Lynch.

P come Palmer: La sventurata famiglia al centro dell’indagine di Twin Peaks è composta dall’avvocato Leland Palmer, da sua moglie Sarah e dalla figlia Laura. Dopo l’omicidio della ragazza, i due genitori sono distrutti dal dolore e Sarah inizia ad avere le spaventose visioni di BOB all’interno della loro casa. A tenere compagnia alla coppia arriverà presto Maddy Ferguson, la cugina di Laura, che si stabilirà in casa dei coniugi Palmer.

Q come quattordici e quattro: All’edizione degli Emmy Award del 1990, la prima stagione di Twin Peaks si aggiudicò un totale di ben quattordici nomination per i prestigiosi premi della TV americana, inclusa la candidatura come miglior serie drammatica, ottenendo due Emmy per il miglior montaggio e i migliori costumi. Un anno più tardi, la seconda stagione della serie ha dovuto accontentarsi invece di quattro candidature, inclusa una seconda nomination consecutiva per il protagonista Kyle MacLachlan.

R come Ronette Pulaski: La mattina del ritrovamento del corpo di Laura Palmer, una ragazza in evidente stato confusionale viene avvistata mentre vaga lungo i binari di una vecchia ferrovia abbandonata, fra i boschi di Twin Peaks, ed è subito ricoverata in ospedale. Si tratta di Ronette Pulaski, l’unica testimone diretta dell’omicidio di Laura, benché la sua mente sia rimasta del tutto sconvolta da ciò a cui ha assistito.

S come Signora Ceppo: Nel variegato microcosmo di Twin Peaks, una delle figure più pittoresche e bizzarre, nonché una fra le più amate dai fan della serie, è la Signora Ceppo, ex insegnante di danza in pensione, ritenuta pazza in quanto porta sempre con sé un ceppo di legno con il quale comunica a livello verbale e telepatico. La Signora Ceppo, il cui vero nome è Margaret Lanterman, è anche il personaggio al quale sono affidate le brevi introduzioni all’inizio di ciascun episodio nel cofanetto di Twin Peaks.

T come Twin Peaks: Le “cime gemelle” del titolo sono quelle che danno il nome all’immaginaria cittadina teatro dei drammatici eventi della serie. Situata in montagna, nello Stato di Washington, Twin Peaks è l’emblema della piccola città isolata, apparentemente placida ed accogliente, ma che cela in realtà segreti inconfessabili e spaventosi scheletri nell’armadio. Gli esterni della serie vennero girati prevalentemente in due cittadine di Washington, Snoqualmie e North Bend.

U come Uomo con un braccio solo: Nell’eterna lotta fra spiriti ed entità soprannaturali dell’universo di Twin Peaks, assieme a BOB, al Nano e al Gigante figura MIKE, un altro misterioso personaggio, definito anche Uomo con un braccio solo. Questo spirito, che si oppone al malefico BOB, ha preso possesso del corpo di Philip Michael Gerard, un venditore di calzature, anch’egli privo di un braccio.

V come Velluto blu: Diretto da David Lynch nel 1986, tre anni prima di girare il pilot di Twin Peaks, Velluto blu non è solo il capolavoro cinematografico di Lynch, ma è anche il film che già contiene in sé i “semi” di quello che, di lì a breve, diventerà l’immaginario di Twin Peaks: dal protagonista, sempre interpretato da Kyle MacLachlan, al connubio fra suspense, orrore, perversione e ricercatezza estetica, oltre al tema ricorrente dei misteri celati dietro la fittizia tranquillità di una piccola città di provincia.

Z come Zen (oppure l’abilità di catturare un killer): Lo Zen, ovvero l’arte della meditazione di matrice buddhista, è praticata - in una forma piuttosto atipica - anche dall’agente Cooper, tanto da aver dato il titolo al terzo episodio della serie: Lo Zen, oppure l’abilità di catturare un killer. Grazie alle pratiche di meditazione adoperate durante le indagini, al termine dell’episodio Cooper ha la sua prima visione di MIKE, che in sogno gli reciterà i seguenti, enigmatici versi: «Nell’oscurità di un futuro passato il mago desidera vedere / Non esiste che un’opportunità tra questo mondo e l’altro / Fuoco cammina con me».

Quanto attendi: Twin Peaks

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 2
32%
nd