Speciale San Andreas: Carla Gugino

Splendida attrice statunitense di chiare origini italiane, la bella e talentuosa Carla vanta un carnet di partecipazioni variegate, a cui ora si aggiunge lo spettacolare disaster movie di Brad Peyton...

speciale San Andreas: Carla Gugino
Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Tra le attrici non più giovanissime ma sempre piacenti e fascinose, oltre che talentuose, un posto speciale c'è sempre per Carla Gugino, attrice e modella di origini italo-inglesi cresciuta al sole della Florida e della California. Viene scoperta all'età di quindici anni, cominciando a fare la modella, prevalentemente a New York. Ma la Grande Mela per lei è ancora troppo grande, e decide così di tornare in California, dove abitava la famiglia, per studiare recitazione e intraprendere un percorso che le darà tante soddisfazioni. La sua ultima fatica è rappresentata dal personaggio di Emma, ex moglie di Ray / Dwayne "The Rock" Johnson in San Andreas, rutilante disaster movie che mette in scena il catastrofico e (purtroppo) atteso Big One, l'evento sismico che potrebbe mettere in ginocchio la California (e non solo) quando inevitabilmente (?) si verificherà.

Madame Carla

Il primo ruolo importante della Gugino arriva con In campeggio a Beverly Hills, nel 1989, a cui seguono film per il cinema e per la televisione come Senza motivo apparente, Promesse e compromessi e Quattro zampe a San Francisco. Lascia il segno in uno dei video più famosi dei Bon Jovi, Always (1994), dove appare splendida come non mai. Nel 1998 viene diretta da Brian De Palma nel suo Omicidio in diretta, mentre sarà Robert Rodriguez a darle rinnovata notorietà grazie alla serie Spy Kids, in cui è moglie (e collega spia) di Antonio Banderas. E proprio il ruolo di sexy-mamma è quello che le è stato spesso congeniale, nel corso della sua carriera. Lo stesso Rodriguez la rivorrà per Sin City, nel 2005. Seguiranno, tra gli altri, lo stilleriano Una notte al museo (2006) e American Gangster, di Ridley Scott (2007). Indimenticabile rimane, tra le altre, la sua interpretazione di Sally Jupiter, la prima Spettro di Seta, nel Watchmen di Zack Snyder (2009), che l'ha richiamata anche per Sucker Punch (2011) per affidarle il delicato ruolo di Madame Gorski. Nello stesso anno abbiamo la prima collaborazione con The Rock in Faster, mentre in seguito arriveranno le commedie I pinguini di Mr. Popper e Capodanno a New York, o serial molto popolari come Californication, New Girl e il recente Wayward Pines.

Che voto dai a: San Andreas 3D

Media Voto Utenti
Voti totali: 6
6
nd