Marvel

Robert Downey Jr., Iron Man 4 e Sherlock Holmes 3: futuro incerto

Da Avengers: Infinity War ai sequel di Iron Man e Sherlock Holmes. Il futuro di Robert Downey Jr. che tutti vorremmo.

speciale Robert Downey Jr., Iron Man 4 e Sherlock Holmes 3: futuro incerto
Articolo a cura di
Carlo Lanna Carlo Lanna Giornalista Pubblicista, laureato in Giurisprudenza con un'insana passione per le serie tv ed il cinema.

Diciamoci la verità: Iron Man avrebbe avuto lo stesso appeal se Tony Stark non fosse stato interpretato da Robert Downey Jr.? E cosa ne sarebbe stato di Sherlock Holmes se l'attore non avesse partecipato in prima linea alla realizzazione del film? Nulla sarebbe stato più lo stesso, questo è un dato di fatto. L'attore ormai cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzino, è l'unica persona al mondo che ha le capacità necessarie per far brillare, da una parte tutta la follia di Tony Stark, dall'altra tutto il genio visionario di Sherlock Holmes. Due personaggi che hanno animato poi altrettante pellicole diventate in poco tempo dei grandi fenomeni al botteghino; di Iron Man sono 3 i lungometraggi prodotti fra il 2008 ed il 2013 (anche se il personaggio continua ad apparire nel franchise Marvel), mentre di Sherlock sono stati 2 i film realizzati fra il 2009 ed il 2011 ad opera di Guy Ritchie. Eppure nonostante le critiche pressoché positive, non si conosce (ancora oggi) il loro destino. Un quarto capitolo di Iron Man ormai sembra quasi utopico, mentre un terzo film sull'investigatore di Baker Street si potrebbe presto o tardi realizzare. In questa grande campagna di ‘sensibilizzazione mediatica', è proprio Robert Downey Jr. che si sta battendo in prima linea. Ma ecco secondo il nostro punto di vista perché, sia Iron Man che il buon Sherlock, dovrebbero tornare al più presto sul grande schermo.


Iron Man 4: un sequel che si DEVE fare

E' pur vero che il personaggio di Tony Stark è sempre presente all'interno del franchise della Marvel, infatti è stato il personaggio di punta di The Avengers ed Avengers: Age of Ultron e, soprattutto ha fronteggiato l'appeal del supersoldato Steve Rogers in Captain America: Civil War, eppure, ora come ora, un sequel a lui dedicato sarebbe la ciliegina sulla torta. Il motivo? Il personaggio di Robert Downey Jr. ha la giusta maturità per affrontare i suoi demoni. Esatto, Tony Stark è cambiato (anche se non ha perso quella sua immortale verve comica), ha affrontato una razza aliena potentissima, ha giocato ad essere Dio, ha preso parte ad una proverbiale guerra civile ed ha addestrato un giovane Uomo Ragno (il nuovo Spidey Tom Holland); tutti avvenimenti che, in un modo o nell'altro, non solo hanno formato e solidificato l'indole di un genio, filantropo e miliardario, ma soprattutto hanno permesso allo stesso protagonista di affrontare a testa alta il suo oscuro passato.

Il rapporto con il padre, l'amore nei riguardi di Pepper; è tempo quindi di continuare a scavare profondo nell'indole di Tony Stark e conoscere la sua vita al di fuori della squadra dei Vendicatori. Iron Man 4 è necessario ma si realizzerà mai? È una notizia che rimbalza sul web come una scheggia impazzita da anni, quasi offuscata però dai recenti sviluppi della Marvel. Ad esempio Downey Jr, in passato, ha affermato che il film si sarebbe realizzato solo se fosse stato diretto da Mel Gibson,ma recentemente per calmare le acque è intervenuto Kevin Feige:"Iron Man è un personaggio celebre, un evergreen, sarebbe un peccato non realizzare un quarto capitolo. Senza Robert Downey JR non si concretizza il progetto, perché ormai Robert è Tony Stark" ha affermato il CEO Marvel appena qualche settimana fa in un'intervista. Ma da quello che si legge in rete il futuro non è ancora ben chiaro; che la Marvel stia tenendo in caldo il progetto per la Fase 4?

Sherlock Holmes 3: i ‘Giochi di Ombre' non bastano

Invece qualcosa si sta muovendo per il terzo capitolo delle avventure di Sherlock Holmes che dovrebbe bissare, in quanto a divertimento ed appeal, il film del 2001 diretto da Guy Ritchie (e non potrebbe essere un'impresa facile). Più volte si è discusso dell'intenzione di realizzare il terzo capitolo delle avventure di Sherlock, e diversamente da quello che accade con Iron Man, le cose hanno preso una piega inaspettata. La Warner Bros. afferma che la casa di produzione di Robert Downey Jr., la Team Downey, avrebbe messo insieme un gruppo di sceneggiatori per incominciare a concretizzare un possibile script. L'intenzione è realizzare un film che possa concludere la trilogia idealizzata, strada facendo, da Guy Ritchie. Una notizia da prendere comunque con le pinze perché, se da una parte realizzare una sceneggiatura è nelle intenzioni dell'attore di The Judge, lo stesso sarà comunque impegnato 10 mesi per le riprese di Avengers: Infinity War; quindi nonostante tutto, se il progetto si concretizzasse, non è detto che vedrà la luce nel 2017. Forse si potrà intravedere qualcosa dopo la fine delle riprese dei film Marvel? Non ci resta che attendere notizie da fonti certe. Ma a quale racconto di Arthur Conan Doyle potrebbe essere ispirato il terzo film? L'ultima avventura era il romanzo di riferimento per ‘Giochi di Ombre' ma sappiamo che, nonostante da parte dell'autore ci fu l'intenzione di concludere le avventure di Sherlock, successivamente furono pubblicati altri due romanzi; e quindi alla luce di questi sviluppi, Sherlock Holmes 3 ha tutto il background possibile per poter tornare al cinema. Sarà un personaggio più simile ad un super-eroe oppure un uomo sul viale del tramonto come descritto nei libri?

Quanto attendi: Sherlock Holmes 3

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 28
87%
nd