Power Rangers: ecco perché sarà un film che divertirà i vecchi fan

A giudicare dalle nuove immagini del trailer, il reboot cinematografico del franchise dovrebbe soddisfare i fan di vecchia data.

speciale Power Rangers: ecco perché sarà un film che divertirà i vecchi fan
Articolo a cura di

Sono passati oltre vent'anni dall'ultima apparizione dei Power Rangers sul grande schermo, e tale occasione non fu esattamente propizia (il compianto critico americano Roger Ebert definì il film "ciò che si avvicina di più al nulla assoluto ma è comunque proiettabile su uno schermo"). La nuova versione ha suscitato qualche perplessità, soprattutto alla luce di un primo trailer che sembrava più un sequel di Chronicle che un film dei Power Rangers (ironia della sorte, una stesura non utilizzata del copione sarebbe farina del sacco di Max Landis, lo sceneggiatore di Chronicle). Ora è arrivato un secondo filmato promozionale, decisamente più efficace nel doppio scopo di convincere i neofiti con la promessa di azione e risate in una miscela non tanto diversa da quella dei film di supereroi e i fan storici con quella che, aggiornamenti a parte, ha tutta l'aria di una trasposizione fedele allo spirito dell'originale. In particolare, fa piacere ritrovare certi volti noti del franchise, in più di un senso.


"Say my name!"

Quasi tutti i blockbuster o aspiranti tali hanno un attore di un certo calibro nei panni del mentore di turno, e Power Rangers non fa eccezione: Zordon, che nel trailer spiega la tradizione e la funzione dei Rangers (dando al tutto un'aura mitologica di non poco conto), ha le fattezze di Bryan Cranston, la cui presenza è doppiamente simbolica. Il protagonista di Breaking Bad ha infatti recitato nella serie originale all'inizio della carriera, prestando la voce in inglese a varie creature aliene, con una prolificità tale che i produttori decisero di omaggiarlo dando il suo cognome a Billy, il Ranger blu. Manca invece all'appello Richard Horvitz, storica voce del robot Alpha 5, sostituito da Bill Hader (già "consulente vocale" per BB-8 in Star Wars: Il Risveglio della Forza).

Cattiva fino all'osso

Il trailer dell'adattamento cinematografico dei Power Rangers ci mostra anche Rita Repulsa in azione, dopo l'accenno semionirico nel primo filmato. L'approccio della Saban per quanto concerne l'iconografia del personaggio sembra alquanto filologico, con l'aggiunta di ulteriori elementi alieni per dare maggiore credibilità alla cattiveria di Rita, interpretata dalla solitamente simpaticissima Elizabeth Banks. Ed è proprio l'apparizione dell'antagonista, più che quella di Zordon, a costituire la vera svolta del trailer, poiché si passa dall'elemento giovanile mischiato con la fantascienza a qualcosa di più grande ed epico, almeno nelle intenzioni dei produttori.

"It's morphin' time!"

Bisognerà aspettare di vedere il film finito prima di potersi pronunciare definitivamente sui nuovi costumi dei Rangers, aggiornati per evitare - presumibilmente - la patina un po' "di serie B" associata alla prima serie televisiva. Nulla da ridire invece, almeno in base a quello che ci viene mostrato, sul design dei Dinozords, i veicoli da combattimento a forma di dinosauro. Ed è il loro uso a suggerire il motivo per cui la data di uscita del film è stata spostata da luglio a marzo: uscendo in estate, più o meno in contemporanea con il nuovo Transformers, sarebbe stato difficile evitare paragoni, forse poco lusinghieri, tra i Dinozords e i Dinobots. Senza dimenticare l'apparizione fugace, alla fine del trailer, di Megazord, che assomiglia un po' ad Optimus Prime...

Che voto dai a: Power Rangers

Media Voto Utenti
Voti totali: 30
6.7
nd