Netflix

Netflix: 5 film in scadenza da recuperare, da Nikita a Scarface

Andiamo alla scoperta di alcuni titoli prossimi alla scadenza presenti su Netflix, che non possono passare inosservati agli occhi degli appassionati.

speciale Netflix: 5 film in scadenza da recuperare, da Nikita a Scarface
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Uno dei peggiori, seppur logici e comprensibili, difetti di Netflix è quello relativo alla scadenza dei titoli non originali, capaci di sparire da un momento all'altro dal catalogo online della piattaforma on demand. Una questione di diritti temporali per cui spesso molti titoli in wishlist scompaiono senza lasciare traccia; per il nostro speciale settimanale abbiamo deciso perciò di concentrarci su alcuni titoli, cult o meno, con i giri di lancette prossimi alla fine, spaziando da veri e propri classici come Nikita e Scarface a solidi film, anch'essi venerati, quali Inside Man e Point Break - Punto di rottura, riportando all'attenzione anche il sottovalutato horror The new daughter.

Point Break - Punto di rottura (scadenza 14 ottobre)

Per incastrare una banda specializzata in rapine in banca (compiute dai lestofanti con maschere dai volti di quattro ex-presidenti americani), l'agente Johnny Utah viene mandato sotto copertura nel mondo del surf, visto che alcuni dei più papabili sospettati sono appassionati dello sport acquatico. Johnny stringe così amicizia con il carismatico Bodhi, ma ben presto il ragazzo dovrà decidere da che parte stare. Point Break è probabilmente il film di Kathryn Bigelow più amato dal grande pubblico, in cui l'ex signora Cameron sfoggia appieno tutta la solidità del suo stile. Tra piani sequenza ispirati e inquadratura adrenaliniche che catturano in toto il fascino di questo sport "estremo", la storia cresce progressivamente col passare dei minuti, regalandoci personaggi e risvolti mai banali in questa rappresentazione di un'amicizia virile tra due uomini costretti dagli eventi a versare su opposti versanti, trovando adeguata risposta nelle intense performance di Keanu Reeves e Patrick Swayze.

Nikita (scadenza 14 ottobre)

Nikita è una ragazza tossicodipendente della banlieue parigina che prende parte ad una rapina insieme alla sua banda. Ma il colpo va a male, i suoi compagni muoiono nello scontro a fuoco con le sopraggiunte forze dell'ordine e la giovane, in preda agli effetti delle droghe, uccide a sangue freddo un agente di polizia. Condannata all'ergastolo, Nikita riceve una proposta dai servizi segreti francesi: diventare una killer professionista per il governo, questo dopo aver finto la propria morte. Nikita accetta e sotto la tutela dell'agente Bob diventa ben presto un'implacabile assassina, ma gestire questa sua nuova vita sarà più difficile del previsto. Il film ha consacrato Luc Besson come maestro dell'action movie occidentale, capace di esaltarsi sia nei suoi sprazzi tipicamente spettacolari e di genere che nella profonda caratterizzazione drammatica della protagonista, interpretata da una splendida e sensuale Anne Parillaud.

The New Daughter (scadenza 14 ottobre)

John James è un famoso scrittore che, in seguito alla fuga dell'ex-moglie col nuovo compagno, deve prendersi cura dei due figli, l'adolescente Louisa e il più piccolo Sam. La famiglia si trasferisce in una casa di campagna nel South Carolina, ignorando che questa sia stata edificata nei pressi di un antico tumulo funerario degli indiani d'America, e che i precedenti proprietari siano scomparsi nel nulla. John dopo qualche giorno inizia a notare inquietanti cambiamenti nel carattere della figlia, ma ritiene che questi siano dovuti alla difficile situazione familiare e al periodo di crescita tipico della giovane età; si dovrà però ben presto ricredere quando strani fenomeni cominceranno ad accadere all'interno e nei pressi della dimora... L'esordio dietro la macchina da presa dello sceneggiatore spagnolo Luiso Berdejo (suo tra gli altri lo script di Rec (2007)) è un horror che pur senza brillare per originalità regala dosi di istintivo "divertimento" di genere, capace di speziare le coordinate classiche delle haunted house con un'interessante virata sul filone dei creature movie, con un finale capace di regalare alte dosi di suspense. Kevin Costner se la cava più che discretamente in un ruolo a rischio stereotipi, ma la vera sorpresa è la allora giovanissima Ivana Baquero.

Inside Man (scadenza 18 ottobre)

Una banda di rapinatori, facente capo al carismatico Dalton Russell, ha intenzione di mettere a segno la rapina perfetta in una filiale della banca Manhattan Trust. Dopo aver eluso le videocamere e i sistemi di sorveglianza, il gruppo di ladri prende in ostaggio i clienti e gli addetti alla sicurezza. Ad occuparsi di gestire la situazione viene mandato il detective Keith Frazier, momentaneamente sotto indagine per un presunto caso di corruzione in un caso di qualche tempo prima. Anche altri però hanno interessi che riguardano da vicino il tentativo criminale, tra cui il presidente della Manhattan Trust, Arthur Case, che teme che il contenuto di una cassetta di sicurezza celata nel caveau possa venire alla luce gettando ombre sul suo passato, dando il via ad un gioco di intrighi e segreti in cui il colpo di scena è sempre dietro l'angolo. Tra i più riusciti heist-movie degli anni zero, Inside Man flirta intelligentemente con istinti politici e sociali sul mondo capitalistico contemporaneo, trovando diverse chiavi di lettura nelle abbondanti due ore di visione. Spike Lee adatta al meglio la gestione scenica e può contare sulle interpretazioni di un cast all-star (Denzel Washington, Clive Owen, Jodie Foster, Willem Dafoe tra i tanti) in stato di grazia, firmando un solido thriller giocato su tonalità di grigi e con soluzioni narrative sempre sorprendenti ed originali.

Scarface (scadenza 18 ottobre)

Tony Montana, profugo cubano arrivato negli Stati Uniti dopo il grande esodo inizia, insieme all'amico fraterno Manny, una vera e propria scalata al potere nel sottobosco criminale di Miami, diventando in poco tempo tra i boss più temuti e spietati di sempre... Remake aggiornato e incredibilmente centrato del classico del 1932 firmato da Howard Hawks, lo Scarface di Brian De Palma è uno di quei titoli che hanno segnato indelebilmente il cinema "moderno", spingendosi con rabbiosa furia oltre ai limiti del genere, con una violenza viscerale e un senso del ritmo che rendono le tre ore di visione un vero e proprio viaggio morboso e avvincente nella fascinazione del Male. Un Al Pacino senza freni domina un grande cast (con una Michelle Pfeiffer di rara bellezza), cavalcando alla perfezione la sceneggiatura di Oliver Stone, un vero e proprio caterpillar atto a demolire le fondamenta dal sogno americano per un gangster movie entrato di diritto nella storia non solo del filone.