Netflix

Netflix: 5 cult anni '80 da rivedere, da Indiana Jones a Conan il barbaro

Andiamo alla scoperta di alcuni cult anni '80 presenti su Netflix, titoli che non possono passare inosservati agli occhi degli appassionati.

speciale Netflix: 5 cult anni '80 da rivedere, da Indiana Jones a Conan il barbaro
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Cari, mitici, indimenticabili anni '80! In questo speciale settimanale dedicato ai titoli disponibili su Netflix abbiamo deciso di concentrarci su dei veri e propri cult di quel magico decennio, selezionando una top five di film che hanno segnato anche le generazioni future. Ecco così avventurarci alla riscoperta di I predatori dell'arca perduta, primo leggendario capitolo delle avventure di Indiana Jones, e del coevo All'inseguimento della pietra verde con protagonista uno scatenato Michael Douglas. E ancora un classico fantasy quale Dark Crystal, frutto del genio di Frank Oz e Jim Henson, e l'epica firmata da John Milius in Conan il barbaro per concludere con le esaltanti canzoni rock dell'originale Footloose.

Dark Crystal

Sul Pianeta Thra un millennio or sono i tre soli intorno al pianeta si allinearono rompendo il Cristallo della Verità. I guardiani del Cristallo, gli UrSkeks, divisero anche le loro personalità: la loro parte buona si materializzò nei Mistici, creature anziane e e socievoli, e il loro lato oscuro si tramutò negli Skeksis, mostruose creature dal becco d'uccello, che divennero guardiani del cosiddetto "Cristallo Nero". Il giovane Jen, essere simile ad un elfo, si trova così al centro di una profezia, secondo la quale un prescelto avrebbe il compito di restituire la pace al Pianeta. Con il recente annuncio da parte di Netflix, che ne ha messo in cantiere una nuova serie da 10 episodi, torna alla ribalta questo grande cult che ha la particolarità di esser stato girato per la sua totalità con pupazzi animatronici e burattini per un'opera complessa e visionaria capace di trascinarci in un'avventura fuori dal tempo e dallo spazio.

Footloose

Ren McCormack, un ragazzo di Chicago, si trasferisce nella piccola cittadina di Beaumont nella quale da cinque anni sono stati banditi la musica rock e il ballo in pubblico. Ren non impiega molto a diventare la pecora nera del luogo per via dell'imperante bigottismo che regna tra i cittadini, agli occhi dei quali il ragazzo appare sin troppo "ribelle". Dopo le iniziali difficoltà il giovane decide di provare a cambiare le cose e con l'aiuto della bella Ariel, figlia del pastore locale, e dei suoi nuovi amici farà di tutto affinché la gioventù di Beaumont possa di nuovo provare la gioia della danza. Puro rock'n roll in questo mix di musical e commedia romantica che spingerà a ballare ancora una volta non solo chi ha più di trent'anni. Footloose racconta una storia semplice di ribellione che trascina grazie all'irresistibile colonna sonora e al magnetismo dei suoi giovani protagonisti, coi quali ai tempi era assai semplice identificarsi.

I predatori dell'arca perduta

Indiana Jones, archeologo e avventuriero, si imbarca nella missione atta alla ricerca dell'Arca dell'Alleanza, sulle cui tracce si trovano anche emissari nazisti. Con l'aiuto della bella Marion, sua ex fidanzata, Jones dovrà impedire che l'antico artefatto, dotato secondo la leggenda di incredibili poteri, finisca nelle mani del Fuhrer. Sin dai primi minuti, con il personaggio di Harrison Ford intento a visitare un tempio immerso nella giungla, I predatori dell'arca perduta segna una nuova mitologia del cinema avventuroso, proponendoci un personaggio che segue le orme degli eroi alla Errol Flynn con un'irresistibile carica di autoironia. Questo primo, fondamentale tassello dell'amatissima saga è ricco di invenzioni visive e narrative in serie, con scene madri che si sprecano all'interno di uno spettacolo per tutta la famiglia che Steven Spielberg mette in atto con magistrale semplicità.

All'inseguimento della pietra verde

Joan Wilder, riservata scrittrice di romanzi rosa, scopre che la sorella è stata sequestrata in Colombia dove si era recata per cercare il marito scomparso: la donna è infatti in possesso di una mappa che conduce ad una preziosa pietra verde. Joan decide di partire per il Paese sudamericano e grazie all'aiuto dell'avventuriero Jack Colton vivrà un'incredibile avventura scoprendo, forse, anche l'amore. Nel 1984 Robert Zemeckis dirige un'operazione che prende a piene mani dalle atmosfere di Indiana Jones, ripercorrendo quella via avventurosa che tanto successo aveva garantito al "fratello maggiore". Divertimento, romanticismo e un sano spettacolo di genere in un'ambientazione amazzonica di indubbio impatto estetico, in cui Michael Douglas e Kathleen Turner formano una coppia che brilla per alchimia.

Conan il barbaro

Conan era solo un bambino quando ha assistito allo sterminio della sua tribù da parte degli uomini del crudele Tulsa Doom. Passa il tempo e ora Conan è un uomo adulto ed in cerca di vendetta per la morte della sua gente. Il primo, inimitabile film sulle avventure del personaggio creato da Robert E. Howard è un inno epico di testosteronica potenza, poggiata sui gargantueschi muscoli di Arnold Schwarzenegger e sulla possente regia di John Milius, capace di offrire nelle abbondanti due ore di visione uno spettacolo fantasy intelligente e violento, ricco di situazioni e personaggi non banali grazie anche alla sceneggiatura co-firmata da Oliver Stone. Gli splendidi paesaggi, un background discretamente approfondito e la missione di vendetta intrapresa dal protagonista rendono Conan il barbaro un titolo seminale per tutte le produzioni del genere a venire.