Netflix

Netflix: 5 anime da non perdere, da Ghost in the Shell a Blame!

Nella sezione Anime di Netflix ci sono alcuni lungometraggi a cui vale la pena dare uno sguardo. Ve ne consigliamo cinque.

speciale Netflix: 5 anime da non perdere, da Ghost in the Shell a Blame!
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Non è un mistero, ormai, che negli ultimi tempi Netflix abbia deciso di investire moltissimo nel settore degli anime, sia dal punto di vista cinematografico che seriale. Dalla semplice importazione di prodotti realizzati da terzi, nel tempo, la piattaforma di streaming digitale ha iniziato a produrre a sua volta contenuti originali. Dall'imminente live action ispirato a Death Note ad altre pellicole o serie di animazione, la sezione "Anime" su Netflix diventa sempre più corposa e popolata da proposte interessanti. Vi proponiamo, di seguito, i film anime cult da non perdervi assolutamente.

Blame!

Un manga cult, ideato da Tsutomu Nihei e pubblicato tra il 1998 e il 2003, da cui è stata già tratta una miniserie di otto episodi; Netflix ha distribuito, nel maggio 2017, un lungometraggio realizzato in animazione CGI e disponibile sulla piattaforma digitale. In un futuro distopico il mondo è diventato inumano, distribuito in livelli e popolato da persone connesse geneticamente alla Rete. Il protagonista, Killy, dovrà trovare esseri umani che possiedono i geni della rete terminale, ma dovrà superare esseri tecnorganici e le Safeguard, il corpo di polizia della rete.

Il giardino delle parole

Il giardino delle parole è un lungometraggio uscito nel 2013 e diretto da Makoto Shinkai, la colonna sonora è stata composta invece da Daisuke Kashiwa. Il film dura appena 45 minuti e racconta la toccante storia di un ragazzo 15enne che è solito incontrarsi, nei giorni di pioggia sotto un porticato in un giardino pubblico, con una donna più grande di lui. Tra i due si instaurerà un rapporto speciale, che sarà però sconvolto da una rivelazione piuttosto scomoda.

The Boy and the Beast

Il film è stato distribuito in Giappone nel 2015 ed è disponibile per lo streaming su Netflix. È diretto da Mamoru Hosoda e ha ispirato, poco dopo l'uscita nelle sale cinematografiche, anche un manga per una serie divisa in quattro volumi. La pellicola è ambientata in un mondo fantasy nel quale, parallelamente al mondo reale, esiste una realtà popolata da bestie con culture, tradizioni e costumi. Il piccolo Ren, un bimbo di 9 anni, scappa dalla sua casa a Shibuya (Tokyo) dopo la morte della madre e incontra Kumatetsu, un orso appartenente al mondo delle bestie che lo porterà con sé.


Ghost in the Shell

Forte di un ritorno sotto le luci della ribalta grazie al film live action con la bellissima Scarlett Johansson, Ghost in the Shell si propone nella sezione Anime di Netflix con alcuni lungometraggi spin off tratti dall'anime originale. Si tratta di Ghost in the Shell: Arise, una serie di quattro film della durata di circa un'ora ciascuno, usciti tra il 2013 e il 2015, e che costituisce un prequel alla storia originale. C'è anche Ghost in the Shell: The Rising, il capitolo finale della serie Arise della durata di circa 1 ora e 40 minuti.

Dragon Ball

Netflix, da diversi mesi, propone anche gli ultimi due lungometraggi di Dragon Ball: si tratta di Dragon Ball Z: La battaglia degli dei e Dragon Ball Z: La resurrezione di F. Sono due pellicole ispirate, rispettivamente, ai primi due archi narrativi di Dragon Ball Super, che vedono l'introduzione di personaggi come Beerus e il Super Saiyan God, ma anche il ritorno di nemici storici dell'opera di Akira Toriyama come il perfido Freezer. I film rappresentano una piacevole alternativa alla serie animata - arrivata in onda anche sui canali Mediaset - in quanto condensano un'intera saga in un paio d'ore di pellicola trascurando tutti gli elementi definiti "filler", forti anche di una grafica largamente superiore all'anime e di una colonna sonora diversa.