Speciale MusicEmotion

I concerti della Scala nel vostro cinema di fiducia. Tutti i dettagli dell'iniziativa

INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Portare i concerti e le opere liriche della Scala ad un pubblico più vasto. Moltiplicare i 2000 posti a sedere del teatro più famoso d'Italia avvicinandosi ad appassionati vecchi e nuovi. Queste le sfide che attendono la Filarmonica milanese nei prossimi anni.
Incredibile a dirsi, ma il cinema in questa missione può fornire un validissimo aiuto. Con un buon impianto surround, uno schermo d'ampia metratura, qualche centinaio di posti a sedere e sopratutto vicinanza alle case dei possibili interessati. Ancora meglio se il concerto è in diretta.
Abbiamo sintonizzato in poche parole l'iniziativa MusicEmotion che partirà Lunedì 28 Gennaio con un concerto dell'elettrizzante direttore d'orchestra inglese Daniel Harding.

Music, frame by frame

Per il secondo anno consecutivo la Scala insieme ad importanti partner porterà alcuni spettacoli della stagione 2013 nei cinema di tutta Italia e anche fuori dai nostri confini nazionali. Quattro appuntamenti (uno al mese a partire da Lunedì 28 Gennaio) in cui la magia del cinema lascia per una sera posto a quella della musica sinfonica.
Ernesto Schiavi, direttore artistico della Scala, ha raccontato come questa iniziativa si affianca a molte altre (le prove aperte, il progetto Sound Music con i bambini) finalizzate ad aprirsi ad un pubblico non per forza snob e appassionato, un modo per allargare il bacino d'utenza sfruttando la nomea internazionale scaligera. Schiavi ha parlato anche di innumerevoli difficoltà: convincere i gestori delle sale cinematografiche nel trovare una comune giornata settimanale e la disponibilità della sala non è stato facile. Tuttavia nel secondo anno dell'iniziativa il numero dei cinema aderenti è passato da 50 a più di 70, in 16 Regioni italiane. Per quanto riguarda l'estero il problema maggiore concerne il fuso orario, ragion per cui non si possono trasmettere gli eventi in diretta: si sta pertanto pensando a differite entro piccole rassegne concentrate in una manciata di giorni.
Daniel Harding sarà il primo a salire sul podio sia della Scala che del cinema sotto casa: con grande passione ha raccontato della necessità per un artista di esprimere e condividere la musica che ha nella sua mente. L'acustica del teatro e sopratutto l'esecuzione live sono impareggiabili, ma con il giusto impianto sonoro il cinema può sostituire tranquillamente il piccolo schermo della televisione per quanto riguarda la fruizione a distanza. La grandezza delle immagini consente di entrare in contatto con l'orchestra e il suo direttore, decifrare gli oscuri movimenti della bacchetta, cogliere la tensione della corda di un violoncello.

I quattro appuntamenti

28 gennaio, ore 19.45 (in diretta)
Direttore Daniel Harding
Wolfgang Amadeus Mozart, Maurerische Trauermusik
Richard Wagner, Tristan und Isolde, Vorspiel und Liebestod
Richard Strauss, Ein Heldenleben

11 febbraio, ore 19.45 (in diretta)
Direttore Riccardo Chailly
Tenore Joseph Calleja
in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi
Nabucco, Sinfonia
Ernani, "Odi il voto"
Alzira, Sinfonia
Attila, "Oh, dolore"
Giovanna d'Arco, Sinfonia
I due Foscari, "Sì, lo sento, Iddio mi chiama"
Les Vêpres siciliennes, Sinfonia
Les Vêpres siciliennes, "A toi, que j'ai chérie"
Les Vêpres siciliennes, Les Saisons, Ballabili

4 marzo, ore 19.45
Direttore Georges Prêtre
César Franck, Sinfonia in re minore
Ottorino Respighi, Fontane di Roma
Ottorino Respighi, Pini di Roma

06 maggio, ore 19.45
Direttore Bobby McFerrin(proprio quello di Don't worry, be happy!)
Leonard Bernstein, Candide, Ouverture
Gabriel Fauré, Pavane op.50
Antonio Vivaldi, Concerto per due violoncelli, archi e continuo RV 531
Bobby McFerrin, Solo Improvisations
Felix Mendelssohn-Bartholdy, Sinfonia n.4 op.90 Italiana

Quanto attendi: MusicEmotion

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 2
75%
nd