Comic-Con 2014

Speciale Marvel Studios e DC: i panel al Comic-Con 2014

Tutti i cinefumetti presentati al San Diego Comic-Con 2014

speciale Marvel Studios e DC: i panel al Comic-Con 2014
Articolo a cura di
Fabio Mucci Fabio Mucci è un superappassionato di fumetti (di ogni tipo, ma prevalentemente Marvel) e, di conseguenza, di cinefumetti. Ciò nonostante non disdegna il cinema d'autore. È un patito di GTA e sebbene non sia interessato al calcio, passa le ore a giocare a Fifa. Gestisce una pagina sui cinefumetti su Facebook: visitatela!

Come tutti gli anni il San Diego Comic-Con è una tappa importantissima per i film in arrivo e un'ottima vetrina. L'evento, da anni, ospita infatti dei panel dedicati alle pellicole in uscita presentando, molto spesso, trailer e video in esclusiva ed in anteprima mondiale. Essendo il Comic-Con un evento dedicato, principalmente, ai fumetti, non mancano, ovviamente, i cinefumetti, in particolare quelli tratti dai comic-book supereroistici. E quest'anno non ha fatto eccezione. Parliamo comunque di un'annata piuttosto 'povera', però, in cui gli unici panel di spicco sono stati quelli dedicati ai Marvel Studios e quello breve della Dc Comics. Totalmente assenti, infatti, la Twentieth Century Fox (che non ha voluto svelare nulla sul tanto discusso Fantastici Quattro e sui prossimi X-Men) e la Sony Pictures (che ha annunciato il futuro della saga di Spider-Man giorni prima del Comic-Con).

Dc Comics

A sorpresa (ma nemmeno più di tanto), la DC ha svelato, durante il panel Warner Bros. Pictures, un primo footage da Batman v Superman: Dawn of Justice. Footage di forte impatto visivo, trapelato online - in versione leaked - qualche ora dopo.
Il filmato, sostanzialmente, non presenta nulla e si affida più alla componente epica di vedere due personaggi cosi iconici insieme per la prima volta sul grande schermo. Il footage si apre con Batman, con un'armatura corazzata alla Il Ritorno del Cavaliere Oscuro di Frank Miller, accendere il Bat-Segnale e notare, nel cielo, Superman. Il footage fa un primo piano di Batman, con tanto di occhi bianchi luminosi, e poi uno di Superman, pronto a scatenarsi con la sua vista calorifica. Prima di poterli vedere interagire, il footage finisce mostrando il logo.
Zack Snyder, regista della pellicola, ha poi fatto salire sul palco il trio di interpreti, la cosiddetta Trinità, Henry Cavill (Superman), Ben Affleck (Batman) e Gal Gadot (Wonder Woman). Di quest'ultima è stato mostrato un poster esclusivo che ha, finalmente, rivelato il look dell'amazzone guerriera e che ha diviso in due il pubblico. Il brevissimo segmento è terminato immediatamente lasciando insoddisfatti i fan che si aspettavano, invece, qualche conferma sulla rumoreggiata lista di film Dc Comics arrivata online mesi fa.

Marvel Studios: Ant-Man

Il panel Marvel Studios ha presentato, al grande pubblico, per la prima volta, Ant-Man. Senza più Edgar Wright alla regia, sostituito da Peyton Reed, Ant-Man si presenta come un classico film di origini su un 'supereroe' atipico ma definito, dal presidente dello studio Kevin Feige, come "un film su una rapina e sul rapporto mentore/allievo". Presenti Paul Rudd e Michael Douglas interpreti, rispettivamente, di Scott Lang e Hank Pym mentre ufficializzati Evangeline Lilly e Corey Stoll nel cast, rispettivamente, Hope Pym (figlia di Hank) e Darren Cross, il villain della pellicola che si sdoppierà in 'Calabrone'.Mostrato anche un breve filmato che ha incuriosito i presenti in sala ma non ha colpito veramente tanto.

Il footage si apre in un laboratorio, mostrando tutti gli strumenti scientifici che ci sono, per finire ad inquadrare l'elmetto di Ant-Man. Hank Pym prova a convincere Scott Lang a fare qualcosa. Lang protesta e dice ad Hank che sembra una persona carina ma 'non sono un supereroe'. Questo vuol dire che non è egocentrico, e non è 'un imbecille che causa molta più distruzione di quanta ne possa fermare'. Pym ribatte 'i supereroi sono un concetto ridicolo. Stai facendo questo perché è la cosa più giusta da fare'. 'Qualcuno ha già rubato le tue palle' replica Pym 'è solo un piccolo lavoretto'. Vediamo quindi un piccolo Scott Lang, nel costume di Ant-Man, scappare dopo aver portato a termine il 'piccolo lavoretto'. Pym gli dà istruzioni tramite il suo elmetto ma Lang continua a perdere il collegamento. Deve indossare l'elmetto per controllare il 'trasporto' che sembra essere... una formica volante. Lang cerca di convincere la formica ad aiutarlo ma questa non lo sente. Arrivano delle luci, qualcuno lo sta inseguendo e Lang non ha altra scelta che saltare sulla formica, che non è davvero stabile. Sembra debba incontrare Hank ma prima... deve sopravvivere"
Il cast è sembrato piuttosto eccitato ed ansioso verso il film, e pronto - in tutto e per tutto - a convincere i fan dell'ottima riuscita della pellicola anche nel post-abbandono di Wright. Feige ha affermato che nel film Scott Lang verrà ingaggiato da Cross, ex-partner lavorativo di Pym, che ora sta guidando la sua società in una direzione differente e 'più malvagia'; Pym diventerà un mentore per Lang e lo convincerà ad assumere i panni di Ant-Man. Cross, invece, riuscirà a mettere le mani su alcune particelle Pym e a diventare il villain Calabrone.

Guardiani della Galassia 2

Nessun annuncio particolare per la Marvel che ha lasciato l'amaro in bocca ai numerosi fan. Ufficializzato solo, infatti, "Guardiani della Galassia 2" per il 28 luglio 2014.

Marvel Studios: Avengers - Age of Ultron

Ma tutti gli occhi ai Marvel Studios erano puntati su Avengers: Age of Ultron, sequel dell'acclamato film sui Vendicatori uscito nel 2012. Scritto e diretto da Joss Whedon (assente al panel per via di un'operazione che lo costringe in un letto d'ospedale), il film ha suscitato l'interesse del pubblico e grida di ovazione. Presenti al panel buona parte del cast (tranne Scarlett Johansson alias la Vedova Nera): Robert Downey Jr. (Tony Stark/Iron Man), Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di falco), Mark Ruffalo (Bruce Banner/Hulk), Chris Hemsworth (Thor), Chris Evans (Steve Rogers/Captain America), Samuel L. Jackson (Nick Fury), Cobie Smulders (Maria Hill), Paul Bettany (Visione), Aaron Taylor-Johnson (Quicksilver), Elizabeth Olsen (Scarlet Witch) e James Spader (Ultron).Il cast non si è lasciato andare a grosse rivelazioni sul sequel e le interviste brevi realizzate durante il panel sono state piuttosto di 'circostanza'. A fine panel, però, la Marvel ha ufficializzato l'ingresso nel cast (di tutto l'Universo Cinematografico Marvel) di Josh Brolin nei panni di Thanos che è salito sul palco con tanto di Guanto dell'Infinito. Un casting già trapelato online qualche settimana fa e dunque non una vera e propria sorpresa per i fan.

Marvel Studios: Avengers - Age of Ultron (il footage)

Durante la presentazione di Avengers: Age of Ultron, è stato mostrato un lungo trailer del film che ha lasciato letteralmente a bocca aperta i fan della saga dedicata al team di casa Marvel. Il footage si apre con i Vendicatori, seduti intorno ad un tavolo cercando di sollevare il martello di Thor, Mjolnir, e provare a vedere chi ne è degno. E tutti dicono che è un trucco, o uno show da circo. 'Se lo sollevo, governerò Asgard?' chiede Tony Stark e Thor risponde di si. Tony tenta di sollevarlo, invano, nemmeno dopo aver indossato il guanto di Iron Man né dopo aver chiesto l'aiuto di Rhodey/Iron Patriot. Successivamente chiunque prova a sollevarlo, incluso Bruce Banner, e solo Steve Rogers/Captain America riesce a sollevarlo poco. La Vedova Nera non ci prova minimamente, dicendo che 'non è una domanda a cui ho bisogno di rispondere'. Tony inizia a mettere in dubbio il tutto e secondo lui c'è qualche meccanismo costruito affinché riconosca solo le mani di Thor e Thor ride: 'no, semplicemente non ne siete degni'. C'è un rumore, tutti si voltano: è Ultron. Arriva nella stanza, con un logo 'Avengers' sul petto leggermente deforme. 'Come potreste esserne degni? Siete tutti degli assassini' replica Ultron 'Volete proteggere il mondo ma non volete che cambi. C'è solo una strada per la pace: la vostra estinzione.'. Un mucchio di robot invadono la stanza e attaccano i Vendicatori, inclusa Maria Hill. Ultron, in fuori campo, afferma che ha avuto una visione di tutto il mondo, in ginocchio, che chiede pietà. Vediamo un montaggio veloce con quella che sembra l'Africa ridotta in macerie dopo un attacco, tutti spaventati sul Quinjet (Bruce Banner più di tutti), persone che fuggono come impazzite, detriti ovunque. Ultron guarda tutto ciò con aria minacciosa. Captain America entra in un palazzo sparando all'impazzata, roba che esplode, Banner in ginocchio e affaticato sulla neve, Thor che distrugge un carrarmato con il suo martello, Vedova Nera in cerca di strumenti chirurgici, un rapido sguardo a Nick Fury, Scarlet Witch su un autobus con delle persone e la 'magia' in una delle sue mani. Tony Stark sembra sentirsi colpevole: 'E' la fine. La fine di un percorso che ho iniziato io stesso'. La Vedova Nera replica 'Niente dura per sempre'. Vediamo Scarlet Witch in ginocchio urlare e usare i suoi poteri.Inizia la canzone 'I've got no Strings'. Vediamo Tony nella Hulkbuster confrontare Hulk. Tony lo colpisce violentemente. Quicksilver corre in mezzo ad una folla, Captain America combatte qualcuno, vediamo delle donne che ballano, Vedova Nera sparare, Thor che afferra Tony per la gola e lo scaraventa al suolo e un confronto tra Vedova Nera e Scarlet Witch.
Ultron: 'Non ci sono più fili su di me', facendo capire che non è più un burattino. E vediamo lo scudo di Cap distrutto. Vediamo tutti i Vendicatori a terra, feriti, apparentemente morti, e Tony, in piedi davanti loro, che li guarda, terrorizzato, con orrore e vergogna.