Lucca 2014

Speciale Interstellar in Oculus Rift e le novità Warner

Da sempre attento all'innovazione, il colosso americano presenta le sue ultime novità

Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Uno degli stand che ha più catalizzato l'attenzione degli avventori della scorsa Lucca Comics & Games è stato quello allestito da Warner Bros. in piazza San Michele, esattamente nello stesso punto dell'anno scorso, davanti all'area Movie. Uno spazio di 150 mq ad ingresso libero (ma previa inevitabile attesa in fila) che presentava tutte le novità del colosso americano dell'intrattenimento, dal cinema alla tv passando per il gaming. Se, difatti, nei cinema della città toscana il pubblico ha potuto partecipare ad eventi speciali quali la Gotham Night (una serata ideata per festeggiare il 75° anniversario della nascita di Batman tramite la proiezione in anteprima dei primi quattro episodi della nuovissima serie televisiva Gotham con protagonista Benjamin McKenzie) o la proiezione in anteprima di due inediti episodi della serie culto Doctor Who (Deep Breath e An Adventure in Space and Time), o ancora lo showreel dei trailer dei più recenti o prossimi hit cinematografici distribuiti da WB (Interstellar, Lo Hobbit: la battaglia delle cinque armate, Jupiter - Il destino dell'universo, Mad Max) all'interno - e nei dintorni - dello stand si potevano vivere esperienze delle più disparate e divertenti.

Per tutti i gusti

All'esterno dell'accattivante stand era parcheggiata una Batmobile a grandezza naturale, riproduzione della versione di Batman The Animated Series. All'interno, invece, un intero mondo di proposte: da un'area games con i giochi più recenti e al recente successo La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor, giocabile, agli angoli dedicati alle foto, ambientati nell'universo tolkeniano ma anche in quello di Edge of Tomorrow: Senza domani, l'ultimo, avvincente film con Tom Cruise recentemente uscito in Home Video, qui presente con la riproduzione “indossabile” dell'esoscheletro che il protagonista usa in battaglia. All'angolo opposto, invece, ecco arrivare i Looney Toons per i più piccoli, mentre l'area shop allettava con offerte speciali e anteprime delle uscite di novembre, tra cui il mitico cofanetto limitato della serie televisiva di Batman del '66 e l'edizione Extended di Lo Hobbit - La desolazione di Smaug.
I più temerari e pazienti, infine, hanno sopportato ore di fila per poter provare l'Oculus Rift, caricato con un software ispirato a Interstellar. Quando diciamo “ore” non è un'iperbole: la fila era scandita da segnali sul marciapiede che indicavano il tempo stimato di attesa prima di poter entrare nell'angusta saletta di prova... e c'è chi ha atteso cinque ore in piedi per avere questo privilegio! L'esperienza è ambientata nell'“astronave” del film, ma è totalmente slegata dagli avvenimenti dello stesso e non presenta situazioni o personaggi riconoscibili: tutto quello che fa è di rilassarvi (almeno inizialmente) comodamente in poltrona per poi lanciarvi in un viaggio in totale assenza di gravità, nei pressi di un buco nero. Un'esperienza entusiasmante e di grande effetto, che per quanto di breve durata ha appagato gran parte dei pazienti che sono riusciti a provarla.