Speciale I Cinefumetti mai realizzati: Marvel Horror

In occasione di Halloween scopriamo i cinefumetti Marvel a tema mai realizzati.

speciale I Cinefumetti mai realizzati: Marvel Horror
Articolo a cura di
Fabio Mucci Fabio Mucci è un superappassionato di fumetti (di ogni tipo, ma prevalentemente Marvel) e, di conseguenza, di cinefumetti. Ciò nonostante non disdegna il cinema d'autore. È un patito di GTA e sebbene non sia interessato al calcio, passa le ore a giocare a Fifa. Gestisce una pagina sui cinefumetti su Facebook: visitatela!

Benvenuti al terzo appuntamento de I Cinefumetti Mai Realizzati, nuova serie di speciali che ripercorre (non in ordine cronologico) tutti quei progetti tratti da fumetti più o meno noti che, per svariati motivi, non hanno mai visto la luce. Dopo aver affrontato gli Eroi in vendita (qui) e I Fantastici 4 e Silver Surfer (qui), in questa nuova puntata - complice la ricorrenza di Halloween - affronteremo quei cinefumetti della Marvel a tema horror che non hanno mai visto la luce. Nel corso del tempo la Marvel ha realizzato alcune trasposizioni di alcuni suoi eroi più horror (due film per Ghost Rider, tre per Blade e il dimenticabilissimo direct-to-video Man-Thing) ma, come dicevamo, non tutti hanno visto la luce. Scopriamo questi eroi oscuri, spaventosi e sanguinolenti che hanno avuto la (s)fortuna di non andare al di là della fase di pre-produzione.

Morbius e...Blade!

In origine, alla fine del primo Blade appariva Morbius (il finale alternativo è visibile nell'edizione home video del film) ma si decise di tagliarlo. Morbius sarebbe dovuto essere anche il villain di Blade II ma la Marvel ne impedì il suo utilizzo per via di problemi legati ai diritti (Blade era in mano alla New Line Cinema mentre Morbius alla Sony insieme a Spider-Man).

Mort, the Dead Teenager

Un teenager viene letteralmente decapitato durante un'incidente; Nell'aldilà il ragazzo incrocia il suo nuovo mentore che gli svela il suo nuovo obiettivo: passare il resto della "vita" a spaventare chi ha conosciuto durante la sua vita terrena: questa è la trama di Mort, the dead teenager, una miniserie a fumetti della Marvel realizzata da Larry Hama. Nonostante il discreto successo, la Marvel non gradì cosi tanto il soggetto e fermò il fumetto a 4 uscite, facendolo diventare un piccolo cult. Un piccolo cult, a quanto pare, che interessò persino Quentin Tarantino che, con la sua A Band Apart, si accaparrò i diritti di sfruttamento cinematografico. Tarantino, insieme niente di meno che a Madonna e la sua Maverick Films, piazzò il progetto alla Dimension Films divenendone il produttore. Tarantino ci mise anima e corpo a trovare un possibile regista per la trasposizione cinematografica (prevista per il 2004) ma senza successo. Fu rumoreggiato Elijah Wood come Mort mentre fu veramente ingaggiata Jessica Simpson per il ruolo della donna che Mort ama. La Simpson girò anche un test con un regista esordiente per provare a tutti, Marvel compresa, che il soggetto funzionava su grande schermo; dalle dichiarazioni degli addetti ai lavori questo test footage, di ben otto minuti, era semplicemente favoloso e sbalordì tutti. Peccato che non fu abbastanza per convincere la Dimension Films, Tarantino, Madonna e la Marvel a proseguire in quest'avventura. Mort era ufficialmente Mort...o.

Killraven

All'apice del successo della Marvel in campo cinematografico, la Sony Pictures si accaparrò i diritti di sfruttamento cinematografico di Killraven. Personaggio di serie B nei fumetti, Killraven è un gladiatore che si mette alla ricerca del fratello scomparso e si schiera contro gli alieni, che hanno ridotto in schiavitù la razza umana. Creato negli anni '70, il personaggio non hai mai raggiunto una grande notorietà finendo per essere il protagonista di numerose miniserie.Nel 2005, la Sony ingaggiò il premio Pulitzer Robert Schenkkan per scriverne l'adattamento cinematografico. Avi Arad doveva produrre il film per la Marvel insieme alla Angry Films. Peccato che di questo progetto non si seppe più nulla. Eppure alla Marvel sembrava essere uno dei progetti in fase di sviluppo più amati; non è chiaro cosa sia successo ma è alquanto probabile che i diritti siano tornati in mano alla Marvel. Non è un caso che Joe Quesada ha dichiarato in tempi più recenti di amare l'idea di un film (o una serie tv) sul personaggio. Chissà, forse un giorno...

Werewolf by night

Avete presente la classica storia del lupo mannaro? Ecco, esiste anche nell'universo Marvel. No, non stiamo parlando di Man-Wolf, il figlio di J. J. Jameson. Stiamo parlando di Jacob Russoff, meglio conosciuto con il nome adottivo di Jack Russell, un diciottenne con la maledizione della licantropia che, come in tutte le storie di licantropi che si rispettino, in presenza della luna piena si trasforma in un feroce lupo mannaro conosciuto in italia come Licantropus. Unica differenza? Siamo nel Marvel Universe, dunque usa la licantropia a fin di bene, "uccidendo" solo persone malvagie e salvando gli innocenti.Un'ottimo incipit per un film. Ed infatti fu la Crystal Sky (che da lì a poco avrebbe anche aiutato a portare su grande schermo un altro eroe della Marvel, Ghost Rider) a mettere in cantiere un film sul personaggio, previsto per il 2005. A lavorare sulla sceneggiatura ci furono Robert Nelson Jacobs, John Fasano e, infine, Hans Rodionoff ("colpevole" della trasposizione di Man-Thing). La Crystal Sky, insieme alla Marvel, annunciarono che presto avrebbero trovato un regista e un cast ma poi...nulla di fatto. Ora i diritti sono tornati ai Marvel Studios e il presidente Kevin Feige ha spesso dichiarato di amare l'idea di vedere il nostro Licantropus impegnato con il Dottor Strange...

Morbius, il vampiro vivente

Se c'è un personaggio davvero interessante nel Marvel Universe quello è Morbius. Morbius (alias il Dottor Michael Morbius) era affetto da leucemia e, in un tentativo disperato di salvarsi, si iniettò, grazie ad un collega, il sangue di un pipistrello che lo tramutò in un vampiro. Un tragico antieroe, un villain non-villain, che nei fumetti riuscì a conquistare un bel po' di lettori. Fu cosi che nel 2000 la Marvel tentò disperatamente di sviluppare un film sul personaggio insieme alla Artisan. Ovviamente non ci riuscì e il progetto non andò al di là dell'annuncio.In tempi recenti Morbius è stato rumoreggiato come uno dei possibili villains nel futuro della saga cinematografica di Spider-Man: vedremo cosa riserverà il futuro al dr. Morbius, il vampiro vivente!