ROMA 2012

Speciale Festival Internazionale del Film di Roma 2012 - Conferenza CinemaXXI

Marco Muller presenta la sezione CinemaXXI del Festival Internazionale del Film di Roma 2012

Articolo a cura di

Alla conferenza presso il Maxxi di Roma Marco Müller ha presentato la sezione CinemaXXI, che andrà a sostituire la sezione "Extra" presente fino all'anno scorso. CinemaXXI ha come obiettivo quello di proporre "il cinema del presente, un cinema più forte, espanso, che tocca le arti visive, la musica, il teatro, la danza"; dunque una sezione per lo più dedicata alle nuove correnti della settima arte e a quelle opere in grado di "esprimere la ridefinizione continua del cinema all'interno del continente visivo contemporaneo". Questa importante costola della manifestazione, frutto dalla collaborazione tra il MAXXI e Il Festival Internazionale del Film di Roma, verrà inaugurata dal film Centro Histórico, un'opera a quattro voci proiettata in anteprima mondiale e realizzata da registi di fama internazionale quali Aki Kaurismaki, Pedro Costa, Victor Erice e Manuel De Oliveira. Inoltre, a guidare la giuria di CinemaXXi sarà l'artista Douglas Gordon mentre non mancheranno le sorprese in termini di ‘ospiti internazionali': confermata infatti la presenza di James Franco. L'attore, che riceverà il premio Cubovision e presenterà il suo corto di un minuto intitolato Dreams, sarà inoltre protagonista del lungometraggio in concorso nella sezione CinemaXXI intitolato Tar, un lavoro di 12 registi ispirato alle poesie di C.K. Williams. Una sezione dunque che Muller ci prospetta ricca di sorprese e di sinergie artistiche che ci auguriamo di ritrovare realmente anche in sala. 

Intanto, in attesa che il Festival abbia inizio, qui di seguito un breve riepilogo di ciò che farà parte della sezione CinemaXXI: Goltzius and the Pelican Company di Peter Greenaway, Steekspel/Tricked di Paul Verhoeven, Mundo invisivel, firmato tra gli altri da Wim Wenders, Theo Angelopoulos, Atom Egoyan, Manoel De Oliveira, Suspension of Disbelief di Mike Figgis. Mentre, per quanto riguarda le opere italiane, di sicuro vedremo: I topi lasciano la nave di Zapruder, Tutto parla di te di Alina Marazzi, Il viaggio della signorina Vila di Elisabetta Sgarbi, e L'assolutezza del cerchio - Il G.R.A. con Renato Nicolini e diretto da Gianfranco Rosi.