Comic-Con 2015

Speciale Crimson Peak

Le atmosfere gotiche, vibranti di tensione, piene di misteri e colpi di scena del nuovo lavoro di Guillermo del Toro, raccontate dal punto di vista del visionario regista e del cast di questa incredibile avventura.

speciale Crimson Peak
Articolo a cura di

C'è ancora spazio oggi per un film gotico vecchio stile? Una casa fatiscente immersa nel nulla, voci, presenze e sussurri nella notte, storie di fantasmi, porte chiuse da sempre che nessuno sa dove conducano e personaggi ambigui, di cui non ci si riesce mai a fidare. Si può ancora, in un mondo in cui tutto, anche la paura, è una proiezione ai massimi livelli di tensione, desiderare un racconto cinematografico classico, che intimorisca lo spettatore con l'assenza del buio piuttosto che con l'assoluta presenza del terrore? La risposta potrebbe essere contenuta nel trailer di Crimson Peak, l'attesissimo film di Guillermo del Toro, presentato al SDCC in sala H insieme a parte del cast: Mia Wasikowska, Jessica Chastain e Tom Hiddleston. Oltre ad aver avuto la possibilità di chiacchierare con i creatori del film, ai presenti in sala è stato mostrato anche il trailer esteso del film.

Sfarzoso romanticismo

Quando Guillermo del Toro si trova a lavorare con un progetto in cui crede fermamente, si vede subito. L'entusiasmo del regista si accende e l'amore che prova verso Crimson Peak è percepibile in ogni battuta, in ogni scherzo, in ogni reazione alle domande del pubblico. Un esempio? Prima dell'inizio del panel, del Toro ha chiesto a tutti di ignorare Tom Hiddleston nel momento del suo ingresso in sala, così, giusto per divertirsi un po': "Non applaudite, non fate nulla!". E ha anche promesso di non utilizzare la F-word (sì, proprio quella) durante tutta la durata del panel e che non c'è nessun meta linguaggio in Crimson Peak, nessun cambio di prospettiva finale in cui la casa si trasforma in una navicella spaziale o i protagonisti si scoprono essere le star di uno show televisivo!
A parte gli scherzi, è davvero molto orgoglioso dei risultati ottenuti con questo progetto: "Volevo creare un lussureggiante, sontuoso e romantico film gotico, visto che è da un po' che non se ne vedono. Mia moglie e le mie figlie, che sono delle donne molto forti, sono state l'ispirazione principale per creare una storia che fosse libera delle limitazioni del genere, anche se sono comunque caduto nella trappola di avere una damigella in pericolo!". Quando parla di genere, del Toro non si riferisce soltanto a quello cinematografico, ma anche a quello sociale, di differenziazione tra uomo e donna: "C'è una guerra segreta che ormai va avanti da un po' di tempo. Io voglio raccontare una storia diversa... e voglio che sia spaventosa e bellissima".

Tutti sembrano davvero affascinati dalla storia di Crimson Peak e dal modo in cui il cast e la crew ci hanno lavorato intensamente: "Tutti abbiamo ricevuto queste straordinarie dieci pagine di biografie dei nostri personaggi, io potrei averne ricevute quindici, cose che non erano presenti nella sceneggiatura, ma che erano fondamentali per farci entrare nei nostri personaggi", racconta con entusiasmo Tom Hiddleston. "Il periodo orribile che ho vissuto con mia zia quando avevo 13 anni, il mio segno zodiacale... Guillermo ha una immensa immaginazione e vivere al suo interno è stato davvero un piacere. Tra l'altro vorrei aggiungere che non sono mai stato preso così in giro su un set come quando ho lavorato con lui. È come nel film I Gemelli".
Il regista è pronto a giurare che "Crimson Peak è già nella mia top 3 dei film realizzati da me, è sicuramente il più sfarzoso" ed è davvero molto grato alla Legendary e alla Universal per avergli dato la possibilità di realizzare un film come questo. "Sono davvero moto felice di dire che mi sono sentito completamente libero di fare un film per adulti in lingua inglese e che spero a tutti voi piaccia moltissimo!".
E mentre noi non vediamo l'ora di vederlo al cinema, negli Stati Uniti si pensa già a una casa stregata in stile Crimson Peak da aggiungere agli Universal Studios per la notte di Halloween. L'ingresso della casa, tra l'altro, è anche la stanza preferita di Tom Hiddleston: "La hall principale l'ho trovata semplicemente da restare a bocca aperta. Ero davvero triste quando abbiamo dovuto smontare tutta la casa". La stanza preferita di Jessica Chastain, invece, è la camera da letto di Lucille: "Farei degli spoiler parlandovi di questa stanza, ma ogni angolo di quel posto era così perfetto".

Che voto dai a: Crimson Peak

Media Voto Utenti
Voti totali: 2
8.5
nd