Speciale Contraband: Mark Wahlberg

Mark Wahlberg, dalla musica pop ad Hollywood

Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Mark Wahlberg: poliedrico, tormentato, bravissimo. Americano di origini miste (con ascendenze irlandesi, svedesi e franco-canadesi) l'iconico Mark ha vissuto una giovinezza turbolenta e irrequieta, prima di arrivare al successo e alla stabilità odierna.
L'interprete di Contraband -nuovo, adrenalico thriller in uscita il 25 luglio del quale vi presentiamo una clip in esclusiva italiana- nasce in una famiglia numerosa e poco abbiente, e Mark ci mette poco a cacciarsi nei guai con la legge, da ragazzo. Messa la testa a posto all'età di vent'anni, cerca di entrare nel mondo dello spettacolo seguendo le orme del fratello Donnie, membro dei New Kids on the Block. Fonda dunque i Marky Mark and the Funky Bunch nel 1991, il cui singolo Good Vibrations vende un buon numero di copie e, soprattutto, lo fa notare allo star system, divenendo presto un modello per Kalvin Klein grazie alla sua prestanza fisica. Ma il suo futuro, come vedremo presto, è nel cinema: il suo debutto è al fianco di Danny DeVito in Mezzo professore tra i marines. Hollywood schiude così le sue porte al promettente Mark.

A cavallo del nuovo secolo divide il set con George Clooney per Three Kings e La Tempesta Perfetta, ma il film che lo consacrerà protagonista sarà il remake burtoniano de Il pianeta delle scimmie, nel 2001. Il film, a dispetto del cast, non vanterà un grande successo di critica, ma oramai Wahlberg è avvezzo al meccanismo hollywoodiano e cominciano a piovere per lui copioni su copioni, tra cui Rock Star (2001) e The Italian Job (2003).
Il film più noto e benvoluto da pubblico e critica a cui abbia partecipato rimane forse The Departed - Il bene e il male di Martin Scorsese, in cui recita insieme a Leonardo DiCaprio, Matt Damon e Jack Nicholson.
Nel frattempo diventa produttore televisivo, con serie di successo come Entourage e Boardwalk Empire - L'impero del crimine.
Negli ultimi anni lo abbiamo visto in molte pellicole drammatiche, tra le quali Amabili Resti, di Peter Jackson, E venne il giorno di M. Night Shyamalan, The Fighter di David O. Russell.
I nostri lettori sicuramente lo ricordano anche per il ruolo di Max Payne nel film omonimo, ispirato al celebre videogioco. Mondo videoludico che, per poco, non è tornato ad incontrare quando gli è stato proposto il ruolo di Nathan Drake nell'adattamento cinematografico del capolavoro Naughty Dog Uncharted, film che tuttavia poi è stato messo in stand-by, con rinnovo del cast compreso.

Attualmente il suo cavallo di battaglia è Contraband, che interpreta da protagonista al fianco della stupenda Kate Beckinsale e dell'ottimo Giovanni Ribisi,
Chris Farraday, una volta il migliore contrabbandiere sulla piazza prima di abbandonare lo sporco mestiere per una vita tranquilla con la moglie e i due figli, è costretto a tornare di nuovo in campo per salvare il nipote, invischiato in un giro di droga e ora in debito di 700.000 dollari. Il solo modo per ripagare la somma è quello di recuperare da Panama un'ingente quantità di denaro sporco e riportarlo in America, in una vera e propria corsa contro il tempo complicata da tradimenti inattesi. Il film ha un che di rassicurante nella sua avvincente narrazione, quasi memore di quelle produzioni artigianali degli anni '70 /80, in grado di coniugare egregiamente sia una sana carica di tensione, che un sano divertimento per il grande pubblico.
E dopo? Diversi i progetti per Wahlberg, tra cui Broken City, Pain & Gain e 2 Guns, tutti previsti per il 2013. In autunno, inoltre, lo ritroveremo nell'irriverente film di Seth MacFarlane (già autore de I Griffin) Ted.

Che voto dai a: Contraband

Media Voto Utenti
Voti totali: 18
6.9
nd