Alien ed i film a tema sci-fi da vedere assolutamente

Nel mese di maggio il genere fantascientifico è tornato al cinema con grande impeto. Oltre al mito di Alien, ecco alcuni film a tema da rivedere.

speciale Alien ed i film a tema sci-fi da vedere assolutamente
Articolo a cura di
Carlo Lanna Carlo Lanna Giornalista Pubblicista, laureato in Giurisprudenza con un'insana passione per le serie tv ed il cinema.

La fantascienza non ha mai abbondato il cinema, ha sempre trovato spazio nel cuore del pubblico e le major, in un modo o nell'altro, hanno cercato di cavalcarne l'onda trovando il modo di raccontare le paure verso l'ignoto nella maniera più variegata possibile. Dagli anni '50 ad oggi tante sono state le pellicole che hanno affrontato questo tema, alcune di esse sono dei veri e propri capolavori, come ‘L'invasione degli ultra corpi' o ‘Il pianeta delle scimmie', che è diventato un celebre franchise conosciuto anche dai giovani cinefili. La fantascienza quindi, da che si ha memoria, è sempre stato un argomento che ha permesso di compiere, a registi e sceneggiatori, lunghi e fantasmagorici voli pindarici, rompendo certi schemi narrativi, viaggiando con la fantasia e tratteggiando realtà così distanti dalla nostra tanto da incutere timore. Il 2017 è un anno d'oro per il genere, tanto è vero che nel mese di maggio è tornato anche il mitico Alien. La celebre creatura, nata dalla fantasia di Ridley Scott, dopo Prometheus è tornato nei cinema con un nuovo e scoppiettate lungometraggio, Alien: Covenant. Se amate quindi il crudele mostro interspaziale portato al cinema da Ridley Scott, o se siete dei veri sci-fi addicted, ecco cinque film, più uno, da rivedere assolutamente. Alcuni di questi sono dei veri cult, altre invece sono dei lavori piuttosto recenti, ma degni di nota.

5.Arrival

Arrivato nelle sale nel gennaio del 2016 ma apprezzato al Festival del cinema di Venezia, il film diretto da Denis Villenueve rappresenta il punto più alto della fantascienza del cinema recente. È un film che va ben oltre la space opera, è qualcosa di così profondo, intenso ed intimistico che è capace di ricongiungere il pubblico con tutta la settima arte. Protagonista è una raggiante Amy Adams, affermata linguista, che insieme a Jeremy Renner (fisico dell'esercito) ha l'insano compito di comunicare con una razza alinea, apparentemente pacifica, che ha invaso la terra. Questo è solo la punta dell'iceberg di un film che, minuto dopo minuto, scava profondo nell'animo umano, fra incertezze, rancori ed insicurezze. Arrival è un racconto che si attacca al cuore, un film di una bellezza fulminante che, nonostante tutto, meritava una chance in più agli Oscar del 2016.

4.Interstellar

È del 2014 il controverso film diretto da Christopher Nolan. Complicatissimo (a volte asettico), ma accattivante trattato di fantascienza moderna, maschera molto bene tutti i dettami più particolari di un intenso drama familiare che ancora oggi infiamma la platea del web. Sono infinite le sue chiavi di lettura, come sono infiniti gli spunti di riflessione sulla caducità della natura umana. Tutto questo è dovuto non solo ad una trama che è in completo divenire, che analizza cosa è giusto e cosa è sbagliato, ma il film è reso tale anche dalla glaciale interpretazione di Matthew McConaughey, il quale riesce a tratteggiare in maniera più che perfetta il ruolo di un padre disposto a rompere le barriere del tempo e dello spazio, per regalare un futuro migliore a tutta la sua famiglia. Il finale è catartico, emozionale, in puro stile nolaniano.

3. Atto di Forza

Non confondiamo questo film con l'assurdo remake del 2012, ma logicamente facciamo riferimento al grande classico del 1990 diretto da Paul Verhoeven e con un iconico Arnold Schwarznegger. Il lungometraggio, che riadatta per il grande schermo un celebre racconto di Philip K. Dick, è uno fra i più iconici del genere fantascientifico, perché fra battute bizzarre e personaggi al limite dell'assurdo, è tra i primi film che tratteggia una società che vive nello spazio, fra il barocco ed il decadente, con un rapporto di dipendenza con la tecnologia. Atto di forza è un film all'avanguardia che, rivisto con lo sguardo attento di oggi non nasconde la sua latente convenzionalità, eppure rimane una perla per il genere, un film da vedere e rivedere. Se il remake portato al cinema qualche anno fa non fosse stato realizzato, forse il suo ricordo brillerebbe ancora nel firmamento.

2. Minority Report

Un altro romanzo di Philip K. Dick nel 2002 ha ispirato la realizzazione di uno fra i film più iconici di Steven Spielberg. Con Tom Cruise come protagonista, la storia è ambientata in un futuro dove la criminalità è in diminuzione grazie alla sezione del pre-crime e alle previsioni di tre veggenti. La situazione degenera quando l'abile castello di carta si sgretola fra le mani del protagonista. Minitory Report piace proprio per questo, perché mixa sia tematica sociali, come il libero arbitrio, sia sequenze action più sfrenate e scanzonate, facendo di questo film uno fra i più interessanti degli anni 2000. Ancora replicato in TV con estremo successo, Minority Report ha ispirato anche una serie TV sequel che non ha avuto il successo che meritava, infatti dopo 10 episodi è stata cancellata.

1. Terminator

James Cameron sa come confezionare un film di fantascienza e, il primo inimitabile capitolo del franchise di Terminator, ne è la riprova. Era il 1984 quando il film uscì nelle sale ed è stato un successo incredibile. La pellicola che vedeva in Arnold Schwarznegger e Linda Hamilton i due iconici protagonisti, metteva lo spettatore di fronte alle insidie della tecnologia, verso un futuro (non tanto lontanissimo) in cui le macchine dominano sull'essere umano scatenando una guerra inesorabile. Un film che colpisce per un'ottima release scenica (molto all'avanguardia se pensiamo al periodo storico), per una trama in divenire ed un mix di ilarità ed azione scanzonata. Il buon Arnold Schwarznegger era un robot cattivo venuto dal futuro per uccidere la leader della resistenza, ma Sarah Connor potrà contare sull'aiuto di Kyle Reese. Il film ha generato ben 4 sequel, un reboot di scarso successo ed una serie TV trasmessa su FOX America per due anni.

Extra Classifica:

Blade Runner

Impossibile parlare di fantascienza al cinema senza menzionare il mito di Blade Runner, un mito che è rimasto incastonato nella cinematografia di oggi e che brilla di luce propria nonostante gli anni trascorsi. Nel 1982 Ridley Scott ha portato al cinema il suo film più complesso ed avveniristico, ambientando la storia in una Los Angeles del 2019, dove umani e replicanti convivono all'interno della stessa società, ma dove i replicanti vengono usati come forza lavoro per le colonie extra-terresti. Harrison Ford è un ex poliziotto che accetta una missione per dare la caccia a questi robot in completa crisi esistenziale. Anche se il film non ha riscosso un successo immediato, perché da tutti criticato per una trama lenta e decisamente troppo arzigogolata, con il tempo è diventato un vero e proprio cult. Specchio di una società sobillata dal potere della tecnologia, il racconto di Scott rivolge lo sguardo ad un immediato futuro, ad un futuro dove i sentimenti e le emozioni umane non esistono più. Il prossimo anno Blade Runner tornerà al cinema per un sequel.

Che voto dai a: Alien: Covenant

Media Voto Utenti
Voti totali: 26
6.6
nd