22 anni di Pixar: ecco i 10 migliori cortometraggi di sempre

Da Luxo Jr. a L'ombrello Blu, abbiamo raccolto tutti i cortometraggi più belli prodotti dall'amatissimo studio di animazione di John Lasseter.

speciale 22 anni di Pixar: ecco i 10 migliori cortometraggi di sempre
Articolo a cura di

Oltre che per la qualità - narrativa ed estetica - dei film d'animazione, la Pixar è famosa anche per i suoi cortometraggi. Lo studio di John Lasseter, infatti, è divenuto noto proprio grazie ad alcuni corti inizialmente non dedicati al pubblico, ma semplicemente usati come spot pubblicitari per mostrare le prestazioni che i computer Apple (proprietaria del marchio) potevano raggiungere. Nel 1984 The Adventures of André and Wally B è passato alla storia per essere il primo mini film in CGI con una trama e dei personaggi, e tre anni dopo il corto in computer grafica Tin Toy - da cui è nata poi l'idea per la trama di Toy Story - è stato il primo a vincere un Premio Oscar e a segnare, insieme a Luxo Junior, la nascita ufficiale dei Pixar Animation Studios su volere di Steve Jobs. Ad oggi i cortometraggi Pixar si dividono in quattro categorie: i corti di "prova", ovvero quelli realizzati quando l'azienda non era ancora uno studio di animazione; i corti cinematografici, che vengono proiettati al cinema prima dei film degli studios; i corti per l'home video e i corti promozionali, realizzati per la prima volta al fine di pubblicizzare Toy Story 3, che di solito vengono distribuiti online e hanno come scopo quello di annunciare l'arrivo di un nuovo film in sala attraverso delle inedite gag dei protagonisti. Ma quali sono, dagli anni '80 ad oggi, i migliori mini-film made in Pixar? Ecco la nostra top 10!

10- Luxo Junior

A guardarlo oggi Luxo Junior fa quasi sorridere, in quanto siamo ormai abituati a una qualità grafica di certo nettamente superiore a quella di questo cortometraggio del 1986 tutto incentrato sulla piccola lampada divenuta il simbolo dei Pixar Animation Studios. Il motivo per cui è doveroso inserire in una top 10 dedicata ai corti Pixar tale opera, infatti, è prettamente affettivo: questo mini-film, nato quasi per caso nella mente di Lasseter, rende "personaggio" una lampada posta sulla sua scrivania. Se non ci fossero stati il piccolo Luxo, la sua palla a la sua mamma forse la Pixar non sarebbe mai diventata quello che è oggi.

9- Vacanze Hawaiiane

Diretto da Gary Rydstrom, Vacanze Hawaiiane è il primo cortometraggio non originale, ovvero che vede come protagonisti personaggi già noti agli amanti della Pixar, distrbuito al cinema. Proiettato prima di Cars 2, la breve pellicola vede come protagonisti Barbie e Ken di Tory Story che, desiderosi di partire per le Hawaii con Bonnie, si nascondono nello zaino sbagliato della piccola. Toccherà a Woody e agli altri giocattoli fare in modo che i due vivano comunque una vacanza straordinaria, anche se tra le mura di casa. Il corto fa parte della serie Toy Story Toons nata per regalare agli spettatori brevi sequel di Toy Story 3, prima che venisse ufficializzata l'intenzione di portare sul grande schermo anche un quarto atto della storica saga.


8- Jack Jack Attack

Jack Jack Attack è un corto Pixar ditect-to-video e allegato al DVD de Gli Incredibili. Il mini film, diretto da Brad Bird è un vero e proprio spin-off della pellicola dedicata alla famiglia di Supereroi, in cui finalmente scopriamo quali sono i poteri del più piccolo dei Parr, Jack Jack, grazie al racconto della sua baby-sitter.

7- Pennuti Spennati

Vincitore come Miglior Corto agli Oscar del 2002, Pennuti Spennati è la storia di un grosso uccello che si posa su un filo con altri uccellini che incominciano a prenderlo in giro mentre lui cerca, senza mai demordere, di farsi accettare. Secondo alcuni il mini-film diretto da Ralph Eggleston è un'allegoria della politica internazionale dove gli USA sono rappresentati dal grande pennuto e l'Unione Europea da quelli più piccoli, destinati a fare una brutta fine nel continuo tentativo di coalizzarsi contro il "grande" ma bonaccione nemico.


6- Il Gioco di Geri

Primo corto originale Pixar, nel 1998 Il Gioco di Geri è stato proiettato nei cinema prima di The Bug's Life. Scritto e diretto da Jan Pinkava, al cui nonno è ispirato il protagonista, il mini-film ha vinto un Oscar per il Miglior Cortometraggio Animato grazie alla poesia e alla semplicità con cui questo lavoro ha raccontato la malinconica solitudine di un uomo anziano che gioca a scacchi con se stesso.

5 - Parzialmente Nuvoloso

Chi ha avuto la fortuna di vedere Up nei cinema ha potuto godere in anteprima dello splendido cortometraggio Parzialmente Nuvoloso. Diretto da Peter Sohn, la breve pellicola narra dell'amicizia tra la cicogna Peck e la nuvola Gus. Nel mondo immaginario di questo corto sono le cicogne a portare i bambini o i cuccioli alle famiglie e le nuvole a crearli ma Peck, purtroppo, non riesce a far nascere esserini molto pericolosi. Nonostante questo, il suo amico non lo abbandona ma escogita piuttosto modi per rendere le sue consegne il meno dolorose possibile.


4- Piper

Piper è uno dei più recenti cortometraggi targati Pixar. Il mini-film, diretto da Alan Barillaro, ha fatto da incipit a Alla Ricerca di Dory con il suo racconto di formazione che vede come protagonista un tenero cicciolo di piovanello. Anche in questo caso il breve prodotto targato Disney Pixar è valso alle major un Premio Oscar.

3- Lava

Il mini musical d'amore diretto da James Ford Murphy, e basato su una sua stessa canzone, non poteva che posizionarsi sul podio della nostra classifica Disney Pixar. Protagonisti di questa perla d'animazione, proiettata nei cinema prima di Inside Out e ambientata milioni di anni fa, sono il vulcano Uku, che ogni giorno canta per il suo amore immaginato, e Lele, segretamente innamorata delle parole in musica di Uku, che da secoli ascolta in silenzio.


2- Quando il Giorno Incontra la Notte

Quando il Giorno Incontra la Notte è il primo cortometraggio Pixar in 3D nativo ed è stato portato nei cinema come bonus di Toy Story 3. Delizioso inno alla diversità nel quale il Giorno e la Notte stringono, nonostante siano palesemente opposti, una forte amicizia che li porterà a capire l'importanza di sperimentare, di non fermarsi alle apparenze e, soprattutto, di tentare di mettersi nei panni degli altri che a volte possono essere divertenti esattamente come i nostri.

1- L'Ombrello Blu

A differenza di molti altri corti L'Ombrello Blu non ha vinto nessun Premio Oscar, eppure è proprio il lavoro diretto e sceneggiato dal direttore tecnico della Pixar, Saschka Unseld, il più bello tra i mini-film dello studio. Come per Lava, anche quella tra l'Ombrello Blu del titolo e l'Ombrello Rosso è un'intensa storia d'amore che unisce i destini di due solitudini e lo fa con tutta la grazia e la bellezza di cui Pixar è capace. Inoltre in L'Ombrello Blu - che ha esordito nei cinema con Monsters University - gli studios hanno usato un'inedita tecnica di render in grado di dar vita a immagini altamente fotorealistiche, di conseguenza il corto è uno spettacolo estetico di notevole pregio.