Rubrica Cinema: le uscite del 9 Aprile 2015

Ecco tutte le uscite di questo secondo week-end di aprile 2015: da Humandroid di Neill Blomkamp al cartoon Ooops! Ho perso l'arca..., passando per le commedie Uno, Anzi Due e Se Dio Vuole

rubrica Cinema: le uscite del 9 Aprile 2015
Articolo a cura di
Fabio Mucci Fabio Mucci è un superappassionato di fumetti (di ogni tipo, ma prevalentemente Marvel) e, di conseguenza, di cinefumetti. Ciò nonostante non disdegna il cinema d'autore. È un patito di GTA e sebbene non sia interessato al calcio, passa le ore a giocare a Fifa. Gestisce una pagina sui cinefumetti su Facebook: visitatela!

Ricco di nuove uscite questo secondo week-end di aprile post-feste Pasquali. Infatti, nel fine settimana troveremo in sala l'atteso Humandroid (in originale 'Chappie'), nuova fatica dell'acclamato regista Neill Blomkamp, ma anche il divertente film d'animazione Ooops! Ho perso l'arca... per i più sentimentalisti, invece, segnaliamo l'uscita di White God - Sinfonia per Hagen ma anche la nuova pellicola del regista Tahar Rahim, Il Padre. Ma, soprattutto, questo sarà un week-end all'insegna del cinema italiano, con bei sei titoli in uscita: la commedia con Marco Giallini e Alessandro Gassman, Se Dio Vuole; Uno, anzi due, con protagonista il comico Maurizio Battista; il drammatico La dolce arte di esistere; il sentimentale L'amore non perdona; il divertente Ci devo Pensare di Francesco Albanese con Barbara Tabita; il dissacrante Ameluk di Mimmo Mancini. Inoltre, vi segnaliamo il documentario Qualcosa di noi di Wilma Labate. Insomma, c'è l'imbarazzo della scelta! E voi cosa vedrete? Come sempre, fatecelo sapere nei commenti!

Humandroid

Dal regista di District 9 ed Elysium, Neill Blomkamp, ecco arrivare Humandroid (in originale titolato, in maniera più accattivante, Chappie). Ogni bimbo viene al mondo pieno di promesse ma nessuno più di Chappie: lui è un talento, è speciale, un prodigio. Come ogni bambino, Chappie verrà influenzato dagli ambienti che lo circondano - alcuni buoni, altri meno - affidandosi al cuore e all'anima per trovare la sua strada nel mondo e diventare un uomo. Ma c'è una cosa che rende Chappie diverso da chiunque altro: è un robot. Il primo ed unico robot in grado di pensare ed avere sentimenti. L'idea è alquanto pericolosa... ed è una sfida che lo metterà di fronte a potenti forze distruttive, impegnate a porre fine alla sua specie. Nel cast Dev Patel e Hugh Jackman. Trovate la nostra recensione cliccando qui.


Se Dio Vuole

Edoardo Falcone firma Se Dio Vuole, nuova commedia che vede Marco Giallini e Alessandro Gassman come protagonisti. Nel film, Tommaso è uno stimato cardiochirurgo, anche se il suo rapporto con il "cuore" si limita alla sala operatoria. Una vita fa ha conosciuto sua moglie Carla ed hanno due figli: la più grande Bianca non ha interessi, non ha idee, non ha passioni: una simpatica mentecatta; Andrea, invece, è un ragazzo brillante, iscritto a Medicina, pronto a seguire le orme del padre, con suo grande orgoglio. Ultimamente Andrea però sembra cambiato: è spesso chiuso nella sua stanza e la sera esce senza dire a nessuno dove va. Tommaso crede che sia gay, invece il ragazzo vuole solo diventare prete e lui, ateo convinto, è deciso a trovare un volto al responsabile di tutto questo: Don Pietro. Qui la nostra recensione.


Ooops! Ho perso l'arca...

Arriva in Italia la divertente commedia d'animazione di Toby Genkel & Sean McCormack, Ooops! Ho perso l'arca... è la fine del mondo. Un terribile nubifragio sta per spazzare via ogni cosa. Fortunatamente, è stata costruita un'arca e Dave e suo figlio Finny, grazie all'aiuto di Hazel e sua figlia Leah, riescono a salire a bordo. Pensano di essere salvi e al sicuro, ma Finny e Leah cadono e finiscono in mare. Ora i due giovani dovranno riuscire a sopravvivere mentre i due genitori dovranno costringere l'arca a tornare indietro... li attenderanno numerose disavventure tragicomiche! 
Potete leggere un nostro parere in proposito a quest'indirizzo.


Uno, Anzi Due

Maurizio Battista è il protagonista di Uno, Anzi Due, la commedia diretta da Francesco Pavolini in uscita nel week-end. In piedi sul parapetto di Ponte Milvio, Maurizio sta per farla finita. Al pubblico di passanti/curiosi, inizia a raccontare il tragicomico percorso che l'ha portato a decidere di suicidarsi. Dopo la morte del padre, Maurizio si ritrova pieno di debiti, la casa dove ha vissuto con la famiglia è in affitto e il suo bar ipotecato. L'uomo decide di non dire nulla a sua moglie e cerca di risolvere i problemi, senza successo. Indebitato e incapace di trovare una soluzione, Maurizio si ritroverà con una sola scelta possibile: il suicidio. 
Qui la nostra recensione del film.


La dolce arte di esistere

In un mondo in cui si suppone esista l'invisibilità psicosomatica, ovvero in cui le persone con difficoltà di relazione, in certe situazioni, diventano letteralmente invisibili, in La dolce arte di esistere seguiamo l'incontro tra Roberta, che ha bisogno di attenzioni, "altrimenti scompare", e Massimo che, al contrario, ansioso, scompare se sente attenzione su di sé. Nel cast del film Francesca Golia, Pierpaolo Spollon, Salvatore Esposito, Rolando Ravello; dirige Pietro Reggiani.
L'abbiamo visto per voi: a questo link la recensione.


White God - Sinfonia per Hagen

In uscita questa settimana anche White God - Sinfonia per Hagen. Nella pellicola, una nuova legge prevede una tassa gravosa sui cani meticci per favorire quelli di razza. I proprietari degli animali cominciano ad abbandonare i loro bastardini e i canili diventano rapidamente sovraffollati. La tredicenne Lili combatte disperatamente per proteggere il suo cane Hagen. Suo padre, però, non è d'accordo e finisce per abbandonarlo per strada. Credendo ingenuamente che l'amore possa vincere ogni difficoltà, Lili si prefigge di ritrovare il suo cane e salvarlo. E, allo stesso tempo, anche Hagen cerca disperatamente di ritornare a casa da Lili. Cliccate qui per la nostra recensione.


L'amore non perdona

Nel week-end vedremo anche L'Amore non Perdona, di Stefano Consiglio, con Ariane Ascaride, Helmi Dridi e Francesca Inaudi. Adriana, nata in Francia ma trasferitasi da tempo in Italia, ha sessant'anni, una figlia, una nipote e un lavoro da infermiera nell'ospedale della sua città. Un giorno, in corsia, conosce Mohamed, un arabo di trent'anni. Tra i due nasce l'amore e, di conseguenza, lo scandalo. Ce la faranno i due a far sopravvivere il loro amore nonostante tutto?
Qui la nostra recensione.


Il Padre

Arriva in sala anche Il Padre di Faith Akin. E' il 1915. Una notte la polizia turca fa irruzione nelle case armene e porta via tutti gli uomini della città, incluso il giovane fabbro Nazaret Manoogian (Tahar Rahim), che viene così separato dalla famiglia. Anni dopo, sopravvissuto all'orrore del genocidio, Nazaret viene a sapere che le sue due figlie sono ancora vive. L'uomo decide così di ritrovarle e si mette sulle loro tracce. La ricerca lo porterà dai deserti della Mesopotamia e l'Avana alle desolate praterie del North Dakota. In questa odissea, l'uomo incontrerà molte persone diverse: figure angeliche e generose, ma anche incarnazioni demoniache. Trovate una nostra opinione qui.


Ci Devo Pensare

Francesco Albanese firma Ci Devo Pensare, nuova commedia che lo vede anche tra i protagonisti. Davide è un giovane napoletano, poco più che trentenne, che lavora come precario in un mobilificio ed è fidanzato con Alessia (interpretata da Barbara Tabita). Quando lei lo lascia e lo sbatte fuori di casa, la sua vita cambia per sempre. Trovatosi in mezzo a una strada, Davide, insieme al gruppo dei suoi improbabili amici, troverà una soluzione abitativa molto originale che gli darà anche un'idea per un nuovo business...


Ameluk

Venerdì Santo a Mariotto, un piccolo paese della Puglia. Il parrucchiere Michele, pronto per interpretare Gesù Cristo nella classica rappresentazione della Via Crucis, ha un incidente e il parroco deve correre ai ripari per trovare un sostituto. La scelta ricade su Ameluk, il tecnico delle luci. E musulmano. La notizia desta scalpore e fa il giro del mondo. E l'opinione pubblica si spacca in due. Questa la trama in breve di Ameluk, il nuovo film di Mimmo Mancini in uscita questa settimana.

Qualcosa di noi

Segnaliamo, inoltre, l'uscita nel week-end del documentario di Wilma Labate, 'Qualcosa di noi', incentrato sulla mercificazione del corpo e della creazione artistica, e che racconta l'incontro tra un gruppo di allievi di una scuola di scrittura di Bologna e una signora di quarantasei anni che fa la prostituta da undici.