Rubrica Cinema: le uscite del 25 giugno 2015

Per chi, a fine giugno, invece del (oppure oltre al) mare, vuole andare anche al cinema: tanti gli ottimi pretesti, dai divertenti Ted 2 e Big game agli angoscianti Contagious e Going clear

rubrica Cinema: le uscite del 25 giugno 2015
Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

In quest'ultimo spicchio di giugno il cinema dà prova di duttilità, proponendo il divertimento e la leggerezza ma anche l'impegno e le riflessione. Partiamo dall'attesissimo Ted 2 proseguendo per il bizzarro Big Game e continuando con i commoventi Ruth & Alex, o Contagious - Epidemia mortale, ma impossibile non annoverare documentari interessanti come Going clear: Scientology e la prigione della fede o Napolislam. Voi cosa andrete a vedere in questi giorni? Fatecelo sapere nei commenti!

Ted 2

Seth MacFarlane ritorna in qualità di sceneggiatore, regista e voce protagonista del sequel dell'irriverente campione d'incassi del 2012, e subito scatta la canzone del Rimbombamico tra il pubblico. Ancora una volta insieme a Mark Wahlberg e ai co-sceneggiatori Alec Sulkin e Wellesley Wild, MacFarlane produce questa nuova, ancora più pazza avventura dell'orsacchiotto più sboccato e divertente di sempre: nel cast anche Amanda Seyfried e Morgan Freeman. Nel film Ted, con l'aiuto dell'amico di sempre John, deve dimostrare in tribunale di essere un essere "umano" a tutti gli effetti. Potete leggere la nostra recensione cliccando qui.


Going clear: Scientology e la prigione della fede

Con Going clear: Scientology e la prigione della fede il Premio Oscar Alex Gibney torna ad indagare i segreti della religione, questa volta basandosi sull'omonimo best seller del Premio Pulizer Lawrence Wright. Il film è un intenso sguardo all'interno della controversa religione di Scientology: attraverso filmati di archivio e testimonianze di ex membri, Gibney ci mostra ciò che i seguaci di Scientology sono disposti a fare in nome della religione. Presentato e acclamato all'ultimo Sundance Festival, Going clear: Scientology e la prigione della fede è un coraggioso e tempestivo intervento su una delle organizzazioni religiose più discusse al mondo. Qui trovate la nostra recensione.


Big Game - Caccia al Presidente

Eagle Pictures porta nelle sale italiane Big Game - Caccia al Presidente, action movie che vede protagonista Samuel L. Jackson nei panni del Presidente degli Stati Uniti d'America. La storia racconta di Oskari (Onni Tommila), un tredicenne finlandese che si troverà ad affrontare la più indimenticabile esperienza della sua vita quando il presidente degli Stati Uniti d'America rimane vittima di un complotto: l'uomo più potente del mondo troverà così un inaspettato alleato in un imprevedibile ragazzino armato soltanto di arco e frecce! La nostra opinione in merito? Potete leggerla qui.


Contagious - Epidemia mortale

Contagious (in originale Maggie), l'horror drammatico diretto da Henry Hobson con protagonisti Arnold Schwarzenegger e Abigail Breslin, arriva anche nel nostro Paese, e non può lasciare indifferenti. Si tratta di un film post apocalittico originale e diverso, che segna una novità anche nel panorama del genere degli zombie movie, raccontando con un approccio molto essenziale come la vita quotidiana di un individuo possa trasformarsi in un incubo a occhi aperti. Il dramma della famiglia protagonista del film, infatti, si consuma in un mondo dove la popolazione è stata colpita da un virus letale che trasforma lentamente le persone in zombie, e dove la malattia è vissuta come un problema di sicurezza pubblica in quanto altamente contagiosa e causa di comportamenti estremamente violenti nei contagiati. Il nucleo del film si concentra su un padre, Wade Vogel, che non vuole separarsi dalla figlia ormai infetta, e lasciarla nelle mani delle autorità. L'uomo si ritroverà però ad assistere impotente alla trasformazione, lenta e atroce, della sua Maggie in un essere aggressivo capace di fare del male anche alle persone a lei più care. Trovate la nostra recensione a quest'indirizzo.


Soundtrack - Ti spio, ti guardo, ti ascolto

Al centro di Soundtrack ci sono la gelosia e l'ossessione, che prende corpo in un crescendo di dinamiche morbose che porteranno i protagonisti a confrontarsi drammaticamente con i propri fantasmi interiori. Paolo, tecnico del suono, e Linda, un'attrice emergente, si trasferiscono in un piccolo paese, dove lei inizia le prove di uno spettacolo teatrale incentrato su un rapporto di coppia ambiguo e morboso. Ma col passare dei giorni realtà e finzione si mescolano e Paolo si scopre geloso di Linda fino ad esserne ossessionato. Incapace di dare voce ai suoi fantasmi, varcherà i confini del lecito fino ad arrivare ad un punto di non ritorno. Eccovi la nostra opinione in proposito.

Ruth & Alex

Insieme da una vita, il pittore Alex Carver e la moglie Ruth, insegnante, a quarant'anni di distanza dall'acquisto della loro casa a Brooklyn si ritrovano con un dilemma: vendere l'appartamento (che nel corso dei decenni ha subito una enorme rivalutazione) e ricominciare altrove? Una loro nipote li spinge al grande passo, ma... Potete leggere il nostro parere qui.


Bota Cafè

Bota Cafè è una fotografia dell'Albania di oggi, a partire dalla vita di una piccola comunità di perseguitati dimenticati dal tempo in un remoto villaggio. Lì molte famiglie sono state esiliate durante il comunismo in un campo di internamento. Bota, in albanese 'il mondo', è un caffè in mezzo al nulla vicino all'ex campo. Il proprietario Ben è spregiudicato e in cerca di soldi e ha una relazione con la maliziosa Nora, la giovane cameriera. Lui è sposato e molto più grande di lei. Ben ha una cugina, Juli, entrambi sono orfani e Juli si prende cura della nonna Noje che a volte la scambia per sua figlia Alba deceduta anni prima. A rompere la monotonia delle loro giornate, l'imminente costruzione di un'autostrada proprio nei pressi del caffè. Un evento che rappresenterà il punto di svolta per i protagonisti in grado così di cambiare il proprio destino e guardare a una nuova esistenza.


Crushed lives - Il sesso dopo i figli

Crushed lives - Il sesso dopo i figli è un film sul sesso prima, durante e dopo il concepimento. Sul sesso o su qualcosa che gli assomigli, o che col sesso non c'entra niente, che è l'opposto... veloce, goffo, a volte grottesco... E tutti resistono come possono, oppure non resistono affatto. Chi si piega, chi si rompe, chi non sa cosa fare, chi lo sa anche troppo bene, chi implode e scoppia sotto i colpi sempre più impietosi di un bimbo che cresce con l'orgoglio e la presunzione di venire prima di ogni cosa. Trovate la nostra recensione del film qui.


Napolislam

In NapolIslam un bel giorno Napoli si sveglia e si scopre islamica. Una telecamera attraversa la città ed entra nelle vite di dieci convertiti all'Islam, un disoccupato, una ragazza innamorata, un rapper, un padre di famiglia... Persone diverse che hanno trovato nel Corano una risposta all'ingiustizia sociale, al consumismo sfrenato, al blackout della speranza. Ma la religione che hanno scelto non è solo una fede: è un sistema di regole che viene da una cultura lontana. Come conciliarla con la propria? Tra una zeppola halal e una preghiera per strada, la loro storia quotidiana getta una luce nuova, di volta in volta divertita e amara, su Napoli e sulla nostra società.


Noi siamo Francesco

Noi siamo Francesco, diretto da Guendalina Zampagni, tratta di una storia delicata e commovente, in cui l'amicizia è più forte della disabilità: è il racconto di un ragazzo che riesce a superare il suo handicap e a condurre pienamente la sua vita, anche grazie ad amici che tutti vorrebbero avere. Il film, come racconta la regista, nasce dalle storie reali che ha ascoltato. "Attraverso testimonianze vere di ragazzi disabili, ho maturato questa storia. Anche le difficoltà che la madre del nostro film incontra nell'aiutare il figlio ad avere una vita intima autonoma e soddisfacente, sono tratte da testimonianze vere. Sono certa che questa storia sia piena di amore, vitalità e leggerezza, e con un po' di presunzione ritengo che sia anche necessaria."


Violette

Nata al di fuori del matrimonio, povera e non amata, Violette incontra Simone de Beauvoir nel dopo Guerra, a Saint-Germain- des-Prés. Tra le due donne si sviluppa un intenso rapporto destinato a durare per tutta la vita, basato sulla ricerca da parte di Violette della libertà attraverso la scrittura e sulla convinzione di Simone di possedere tra le sue mani il destino di una scrittrice straordinaria.