Recensione Wrecked

Adrien Brody incastrato in automobile!

Articolo a cura di

Senza alcun dubbio, ce ne vorrebbero di più di attori del calibro del newyorkese classe 1973 Adrien Brody.
Ce ne vorrebbero di più perché diteci voi dove lo troviamo un altro esponente della Settima arte che, dopo aver conquistato l'ambitissimo premio Oscar a soli ventinove anni, tramite l'eccellente interpretazione sfoggiata nell'altrettanto eccellente Il pianista (2002) di Roman Polanski, anziché montarsi la testa e dedicarsi in maniera esclusiva al cinema banalmente e volgarmente definito "importante", ha cominciato a spaziare senza alcun problema tra blockbuster, film d'autore, b-movie e produzioni indipendenti.
Basterebbe dare uno sguardo alla sua corposa filmografia per trovare King Kong (2005) di Peter Jackson accanto a Il treno per il Darjeeling (2007) di Wes Anderson, Giallo (2009) di Dario Argento - di cui è stato addirittura produttore - e Midnight in Paris (2011) di Woody Allen.
Una filmografia cui ha finito per aggiungersi anche Wrecked (2010), nel quale veste i panni di un uomo ferito che, risvegliatosi dentro la carcassa di un'automobile ai piedi di una scarpata, non ricorda nulla di cosa gli sia accaduto; mentre cerca di liberarsi dall'abitacolo in cui, dolorante, è incastrato.

Il dvd

Quindi, un po' come il Ryan Reynolds sepolto vivo in Buried-Sepolto (2010) di Rodrigo Cortés o i protagonisti di Frozen (2010) di Adam Green, intrappolati, al gelo, su una seggiovia, lo troviamo alle prese con un'unica situazione-trappola destinata ad estendersi per la totale ora e mezza circa di visione.
Una nuova sfida, dunque, per l'interprete di Predators (2010), che, penalizzato da una gamba fuori uso e il volto tempestato di tagli, affronta la drammatica situazione con la consueta bravura, recitando quasi del tutto da solo per l'intera durata del film.
Del resto, tra cadaveri destinati a spuntare man mano che i fotogrammi avanzano e pericolosa fauna locale che non tarda ad entrare in scena al fine di complicare la già tragica situazione, è del tutto su di lui che il regista Michael Greenspan si concentra per questo suo primo lungometraggio.
Man mano che ce lo mostra alle prese con drastici tentativi di sfamarsi (arriva addirittura a mangiare formiche!) e false speranze; facendo sì che la tensione salga in maniera progressiva e che lo spettatore venga efficacemente coinvolto.
Perché, mentre cerca disperatamente di mettersi in salvo, è il desiderio di capire cosa lo abbia trascinato in quel contesto ad attanagliare sia lui che il pubblico, che lo segue nella sua disperata fuga nel bosco, cercando di evitare la morte.
Fino a un epilogo molto più semplice e inaspettato di quello che si potrebbe immaginare.
Con il marchio One Movie, è 01 distribution a renderlo disponibile in dvd per il mercato dell'home video digitale tricolore... ma senza alcun contenuto speciale.

Wrecked Immaginate di risvegliarvi e di non sapere dove siete, chi siete e che cosa avete fatto. “Non potete sfuggire al vostro passato” recita la locandina di questo dramma a tinte thriller che vede nelle vesti di produttore esecutivo lo stesso attore protagonista Adrien”Il pianista”Brody. Lungometraggio d’esordio del canadese Michael Greenspan, trattasi della tragica vicenda di un uomo che, risvegliatosi incastrato in un’automobile finita fuori strada nel bosco, oltre a cercare di sopravvivere tenta di ricordare in che modo sia finito in quella situazione. Mai uscito nelle nostre sale cinematografiche, è 01 distribution a lanciarlo in dvd, permettendo anche al pubblico italiano di poter assistere a un sufficientemente teso dramma a tinte thriller che, come c’era da aspettarsi, si costruisce in maniera principale sulla lodevole prova sfoderata dal mai disprezzabile protagonista.

6

Che voto dai a: Wrecked

Media Voto Utenti
Voti totali: 8
5.2
nd