Recensione Trilli e il Segreto delle Ali

Una nuova, fantastica avventura per la fatina preferita da tutti

recensione Trilli e il Segreto delle Ali
Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Era il 1904 quando James Matthew Barrie creò l'universo di Peter Pan, prima per il teatro e, in seguito, per la letteratura. Fra i memorabili personaggi da lui ideati c'è Campanellino (in originale Tinker Bell), una dispettosa ma anche amorevole fatina che accompagna Peter nelle sue peripezie, che grazie al lungometraggio d'animazione Disney del 1953 diverrà universalmente conosciuta con il nome di Trilli (o Trilly, nei paesi anglofoni). Col tempo, la fatina bionda diverrà uno dei simboli della Casa del Topo, e uno dei personaggi preferiti dalle bambine di tutto il mondo.
Tuttavia, solo recentemente si è pensato a realizzare un vero e proprio franchise legato in particolare alla fatina, lasciando momentaneamente da parte gli altri personaggi del libro di Barrie: nasce così, nel 2006, Disney Fairies, che propone le avventure di Trilli e delle sue amiche fate attraverso fumetti e film d'animazione. Inizialmente erano previsti cinque film direct-to-video, ma il progetto, dato il successo, si è espanso e conta al momento quattro film per l'home video, uno special televisivo e altri due film in lavorazione.

Dopo Trilli (2008), Trilli e il tesoro perduto (2009), Trilli e il grande salvataggio (2010) e Disney Fairies - I giochi della Radura Incantata (2011) è ora la volta di una nuova avventura, la quarta che vede protagonista Trilli: Il Segreto delle Ali, che vede la nostra simpatica beniamina fare amicizia con una fata della neve, Pervinca, che si scoprirà essere molto legata a lei nonostante i mondi diversi in cui vivono...
Il film è proposto nella magia dell'alta definizione di Disney Blu-Ray come anche in un'ottima versione DVD. Abbiamo saggiato con cura la versione Blu-Ray e, naturalmente, non ci ha lasciati delusi per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, con un video definitissimo e un audio di ottima qualità (5.1 DTS Digital Surround). Inoltre, come consuetudine, la confezione comprende il voucher per riscattare la E-Copy del film.
I contenuti extra sono invero pochini, ma tutto sommato sufficenti.
Partiamo con alcuni trailer delle novità Disney: Ralph Spaccatutto, Monster University, il prossimo film di Trilli (in cui le fatine si scambieranno i poteri) e Ribelle - The Brave in Home Video (del quale vi abbiamo già proposto la recensione).
Abbiamo poi due video musicali, Great divide delle McClain Sisters (3 minuti circa) e Dig Down Deeper di Zendaya (3 minuti circa). Infine, chiudiamo con Pixie Preview: Luce spaventosa, corto di un minuto circa di durata.

Trilli e il Segreto delle Ali Dedicato alle bambine ma gradevole anche a tutti i fan del personaggio e delle favole Disney, grazie anche ad una grande cura realizzativa per essere un'opera destinata all'home video, Trilli e il Segreto delle Ali conferma la buona salute del franchise delle Disney Fairies.

7

Quanto attendi: Trilli e il Segreto delle Ali

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 1
80%
nd