Recensione Temps

Il lavoratore interinale Jefferson si innamora a prima vista, ricambiato, della nuova collega Stephanie in Temps, commedia romantica a basso budget diretta da Ryan Sage e disponibile su STEAM.

recensione Temps
INFORMAZIONI FILM
Articolo a cura di

Jefferson è un lavoratore interinale il cui maggior motivo di divertimento arriva con la consueta escursione annuale in compagnia dell'amico del cuore Curtis. Un giorno nel suo ufficio arriva una nuova collega, la bella Stephanie, da poco single dopo aver messo la parola fine ad una relazione di otto anni. Tra i due è amore a prima vista ma il rapporto, inizialmente basato solo sul sesso, va incontro ad i primi problemi quando la ragazza chiede maggior serietà nella loro relazione; Jefferson, colto in contropiede, non riesce a gestire la nuova richiesta dell'amata, rischiando di mandare a monte la loro love-story e costringendolo a venire a patti con i propri sentimenti. La presenza del padre, che conduce una vita solitaria in una piccola barca dopo esser rimasto vedovo, getta inoltre nell'uomo in una ancora maggiore incertezza.

Accidental love

Seconda prova dietro la macchina da presa, dopo l'esordio con a A big love story (2012), per il regista/produttore Ryan Sage, Temps è una commedia a basso budget che cerca di aggiornare agli stilemi del cinema indipendente e undreground il classico canovaccio da commedia romantica, con una narrazione che, pur con i dovuti paragoni, guarda ad un classico recente come 500 giorni insieme (2009). La visione scorre innocua e indolore in novanta minuti nei quali i dialoghi freschi e scattanti riescono spesso a sopperire ad una certa mancanza di coesione, imputabile sia ai mezzi tecnici limitati che ad una regia a tratti sin troppo elementare. Le occasioni di divertimento comunque non mancano, con gag e battute discretamente divertenti e un bel parterre di personaggi secondari ad insaporire una vicenda in parte un po' forzata, nonostante il colpo di scena finale meno scontato del previsto, cui però non difettano risvolti e battibecchi discretamente realistici nel tratteggio di una relazione ai tempi del social network. La tematica sociale del lavoro temporaneo che inizialmente sembrava fondamentale ai fini del racconto passa ben presto in secondo piano e il film acquista una sua forza nella contagiosa simpatia dei protagonisti, con la Lindsey Shaw della serie tv Pretty Little Liars a fare la parte del leone coniugando fascino e verve comica con sorprendente naturalezza.

Il film è disponibile dall'8 aprile su STEAM.

Temps Commedia romantica dai toni classici, Temps non nasconde i suoi limiti produttivi ma riesce ad essere ad ogni modo una visione piacevole e frizzante, grazie soprattutto alle più che discrete prove dei suoi protagonisti. Costruito su una narrazione veloce e non prive di sorprese, la pellicola di Ryan Sage non pretende di essere quello che non è, affidandosi a quest'onestà di fondo per minimizzare le negligenze di una messa in scena minimale ma sincera nel dipanarsi di una love-story forse banale ma non priva di contatti con la realtà.

6

Quanto attendi: Temps

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 0
ND.
nd