Recensione Per Nessuna Buona Ragione

Torna in sala solo per un giorno il documentario sul visionario artista Ralph Steadman

recensione Per Nessuna Buona Ragione
Articolo a cura di

UCI Cinemas riporta in sala, solo per un giorno, il documentario Per nessuna buona ragione, diretto nel 2012 dal regista esordiente Charlie Paul e incentrato sulla figura di Ralph Steadman, cartoonista britannico conosciuto soprattutto per la sua fruttuosa collaborazione con Hunter S. Thompson. Proprio insieme al leggendario scrittore, Steadman contribuì al successo del romanzo cult Paura e delirio a Las Vegas, inframezzando le parti scritte con illustrazioni visionarie e deliranti che hanno influenzato anche lo stesso Terry Gilliam per la realizzazione del film. E non è un caso che ad accompagnarci in questa lunga intervista (auto)biografica vi sia uno dei protagonisti della trasposizione cinematografica come Johnny Depp, anche grande amico del compianto Thompson. Con uno stile espressionista che alterna filmati attuali dello stessso Steadman a materiale di repertorio che ripercorre la sua giovinezza, i novanta minuti di visione ci trascinano nella verve artistica di questo autore fuori dagli schemi capace di trasformare le sue opere in messaggi sociali / politici con una forza rara nell'arte contemporanea.

For no good reason

Dall'America di Nixon alle conseguenti brutalità in Vietnam, dal suo passato con Thompson in giro per il mondo a caccia di avventure sino ad un presente più remunerativo ma al contempo "noioso", Per nessuna buona ragione cerca di concentrarsi in egual misura sull'uomo e sull'artista, riuscendo però a cogliere solo sfumature di entrambi senza mai raggiungerne la vera essenza. La potenza dei disegni però riesce ad emergere con un certo impatto e a sovrastare l'incoerenza "narrativa" di una regia incostante e frammentata, che si cura più di una sicura immediatezza a danno di un percorso più approfondito che non viene mai preso in considerazione. La stessa presenza di Depp appare più come un contentino per il grande pubblico (con ovvia ricerca di maggiore visibilità nel mercato) e a conti fatti le battute e le discussioni dell'attore con Stedman si contano sulle dita di una mano, lasciando la parte del leone al disegnatore, qui impegnato in letture e reinterpretazioni di momenti chiave della storia recente o in vecchi filmati di repertorio che ci mostrano l'evoluzione del suo lavoro negli anni. Con interviste a giornalisti del settore e a persone che in passato ebbero modo di lavorare col "protagonista" di questo doc, a cominciare dal grande Terry Gilliam, il film sfodera comunque i suoi momenti migliori nella rappresentazione (a volte "ricreata" in movimento) dei quadri / schizzi del proprio autore, che a un certo punto della sua carriera si fece portatore di ideali condivisibili con la volontà di provare a cambiare il mondo. Impresa purtroppo che non gli è riuscita ma ciò non sminuisce il coraggio irriverente e senza mezze misura di un artista forse non abbastanza conosciuto rispetto ai suoi reali meriti.

Per Nessuna Buona Ragione E' Johnny Depp ad accompagnarci come silente osservatore (limitando lodevolmente la sua presenza a pochi minuti) nella scoperta di Ralph Steadman, geniale cartoonist autore di opere spiazzanti e ricche di un fascino morboso che, dietro la loro rude apparenza, nascondono un istinto sociale di non poco conto. Per nessuna buona ragione è un documentario biografico imperfetto e poco omogeneo ma ha comunque il merito di far scoprire ad un più ampio pubblico il genio e la sregolatezza artistica di un uomo fuori dagli schemi classici.

6

Che voto dai a: Per Nessuna Buona Ragione

Media Voto Utenti
Voti totali: 1
6
nd

Altri contenuti per Per Nessuna Buona Ragione