Korea Film Fest

Recensione My Sassy Girl

La commedia coreana che è divenuta un vero e proprio cult

Articolo a cura di

Una sera, in metropolitana, il giovane e imbranato studente Kyun-woo (Tae-hyun Cha) si imbatte per puro caso in una ragazza (Gianna Jun) completamente ubriaca, che prima di perdere i sensi lo abbraccia chiamandolo "tesoro". Esortato dagli altri passeggeri ad accompagnarla a casa, Kyun-woo si vede costretto a portarla in un motel. La notte finisce in maniera surreale, e il ragazzo finisce per essere arrestato. Il giorno dopo riceve una chiamata da lei, e ben presto i due cominciano a frequentarsi, dando il via a una serie di situazioni imprevedibili e rocambolesche...Uscito nel 2001, My Sassy Girl è stato tra i film che hanno sdoganato le commedie coreane nel mondo, dando luogo anche ad un omonimo (e inferiore) remake hollywoodiano nel 2006. Pellicola che si può definire di vero e proprio culto (in patria il successo è stato tale che gli incassi hanno rivaleggiato addirittura con Titanic) è tratta dal romanzo scritto da Kim Ho-sik che racconta la sua vera storia d'amore, narrata originariamente tramite delle lettere pubblicate sul proprio blog.

Love story

Una commedia romantica che riesca a essere irriverente e affascinante al contempo, in grado di attirare una vasta fascia di pubblico, senza distinzioni di sesso e di età. My Sassy Girl centra quest'ardua impresa grazie ad un mix di spontaneità e follia, che vive sia di momenti drammatici che spensierati, commuovendo e divertendo in egual misura. La narrazione è divisa sostanzialmente in tre parti, alternando ad un'impostazione inizialmente più ilare e leggera, una componente melò che rende la storia più seria e "reale", e che permette allo spettatore di immedesimarsi coi due protagonisti. La caratterizzazione marcata dell'inedita coppia è uno dei punti vincenti: lui, timido e sottomesso, lontano anni luce dal classico sex-symbol, lei autoritaria, fuori di testa e dedita agli eccessi. Ma è proprio in queste diversità, paradossalmente complementari, che infine scatterà la scintilla. Il film sostanzialmente si avvia, dopo una breve introduzione, in una sorta di lunghissimo flashback nei ricordi di Kyun-woo, per infine ricollegarsi al presente nell'epilogo più giusto e sospirato. Quasi due ore prive di tempi morti, sempre in grado di sorprendere, vuoi per l'intelligente demenzialità di certe scene, vuoi per la genuina capacità di toccare le corde emotive, per un risultato finale degno veramente del successo ottenuto. Merito speciale per i due interpreti, Tae-hyun Cha nella sua tenera goffaggine e la bellissima Gianna Jun (Siworae - Il mare), perfetta nell'unire sensualità e fascino senza scadere nel ridicolo.

My Sassy Girl Vero e proprio film di culto, My Sassy Girl è una commedia romantica praticamente perfetta: risate, lacrime e malinconia si compensano alla perfezione in un film adatto praticamente a tutti, e in grado di emozionare a più riprese. Una storia come tante, resa in una chiave tenera e surreale, e interpretata magnificamente dai due protagonisti, che è in grado di far letteralmente sognare ad occhi aperti.

8

Quanto attendi: My Sassy Girl

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 0
ND.
nd