Recensione Love is in the air - Turbolenze d'amore

Alexandre Castagnetti dirige gli accattivanti Ludivine Sagnier e Nicolas Bedos in una commedia romantica 'ad alta quota' che vaga tra passato e presente di due ex amanti rincontratisi per caso.

recensione Love is in the air - Turbolenze d'amore
Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Colta, intelligente, bella e con tendenze artistiche: Julie è un ottimo partito ma non ha molta fortuna con gli uomini. Dopo tanti anni, però, ha finalmente trovato un uomo affidabile, con cui è in procinto di sposarsi. Prende dunque un aereo da New York (dove si era trasferita per motivi di lavoro) diretto a Parigi, per incontrare la sua dolce metà. Caso vuole che la nostra subisca un upgrade al suo titolo di viaggio, grazie al quale finirà, per fortuita coincidenza, a fianco di Antoine, sua vecchia fiamma di tre anni prima, lasciato dopo aver scoperto la sua indole fedifraga. È vero, l'uomo è il classico belloccio sciupafemmine, ma ha tutta l'intenzione di discolparsi del "malinteso" avvenuto anni prima. Ha sei ore di tempo per convincere Julie (e gli altri passeggeri del volo) delle sue buone intenzioni: non vuole sprecare quest'occasione piovuta dal cielo!

Amore ad alta quota

Le commedie francesi sono, da sempre, tra le più amate dal pubblico mondiale, un "prodotto da esportazione" solitamente dal sicuro ritorno e dai buoni risultati. Love is in the air - Turbolenze d'amore (in originale Amour et Turbulences) è la classica commedia romantica alla francese, con tocco di "americanità" nelle soluzioni sceniche, tanto che non ci stupiremmo di un remake statunitense di quelli con Jennifer Aniston o Jennifer Lopez come protagoniste. La storia procede a balzi, tra le reciproche accuse dei due ex amanti, le reazioni degli altri passeggeri al loro racconto e i numerosissimi flashback che aggiungono pepe e rivelazioni all'intreccio, portando in auge personaggi come la madre di lei, Claire, e il miglior amico di lui, Hugo, oltre alla provocante Stéphanie o al fidanzato mammalucco Franck. Tutti portati su schermo con sapiente bravura dai rispettivi interpreti, in primis i due protagonisti Ludivine Sagnier e Nicolas Bedos, al contempo sexy e simpatici. Peccato che la sceneggiatura di Vincent Angell sia quanto di più banale, noioso e già visto si possa immaginare, senza veri guizzi di ilarità e senza grandi slanci di vero romanticismo. Alexandre Castagnetti si dimostra, alla regia, un buon mestierante, con qualche trovata grafica a ravvivare il tutto, ma non basta a fare appassionare il pubblico alla vicenda di questi due Barbie e Ken d'oltralpe.

Love is in the air - Turbolenze d'amore Love is in the air - Turbolenze d'amore si inserisce nella lunga e sempiterna scia della commedia d'amore leggera e prevedibile, senza scossone alcuno o veri momenti di affezione per i personaggi. I due attori protagonisti sono accattivanti, ma altrettanto non si può dire dei personaggi che interpretano e, ancor più, delle banalissime situazioni in cui vivono. In sostanza il film, a differenza del volo NY-Paris, non decolla.

5

Che voto dai a: Love is in the air - Turbolenze d'amore

Media Voto Utenti
Voti totali: 0
ND.
nd

Altri contenuti per Love is in the air - Turbolenze d'amore