Recensione Ligabue Campovolo - Il film 3D

Tutta l'energia dei Live di Ligabue nel salotto di casa

Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Suonare davanti a 120mila persone non è da tutti. Eppure è quello che ha fatto Luciano Ligabue, il 'Liga' nazionale, lo scorso 16 luglio, al cosiddetto 'Campovolo' di Reggio Emilia, per il Campovolo 2.0, un nuovo, spettacolare concerto che, sulla scia di quello portato on stage nel 2005 (alla presenza di ben 180.000 persone), vedesse suonate le più grandi hit del rocker di Correggio grazie alla collaborazione di tutti i musicisti che hanno fatto parte della storia della sua band.
Un successo strepitoso per una vera e propria festa che ha fatto felici tutti i fan del Liga, e che è stata raccontata nel docufilm Ligabue Campovolo - Il docufilm 3D.
Luciano Ligabue non è certo nuovo all'esperienza cinematografica: dapprima regista amatoriale, è passato seriamente in cabina di regia con gli apprezzati lungometraggi Radiofreccia e Da zero a dieci, nonché col video musicale Gli ostacoli del cuore di Elisa. È stato inoltre guest star del film di Piergiorgio Gay “Niente paura - come siamo, come eravamo e le canzoni di Luciano Ligabue”. Insomma, davanti o dietro la macchina da presa il nostro amato rocker si sente decisamente a suo agio, e questa nuova avventura filmica, che presenta in più la novità della visione stereoscopica, lo conferma.

Il Blu-Ray

Dopo il fortunato passaggio cinematografico, il film arriva ora in Home Video, e noi abbiamo visionato la ricca versione Blu-Ray. Un'edizione unica in alta definizione per Medusa Film HE, contenente, oltre al libro di 34 pagine “Campovolo 2.0 - Una storia d’amore” a cura del giornalista Francesco Ruggeri, due Blu-Ray 50 Gb doppio strato: uno per la visione in 2D del film, l'altro per la visione stereoscopica. All’interno del primo disco la versione con codifica MVC (Multiview Video Coding) 3D attivo con retro-compatibilità per catene digitali solo 2D. Una volta inserito il blu-ray nel player, in presenza di sistema 3D si raggiunge un primo menù attraverso il quale scegliere se accedere a specifica sezione per ottimizzare la visione stereoscopica su televisori o videoproiettori, sviluppata appositamente dal sito AV Magazine e dal suo editor in chief Emidio Frattaroli. Il film, così come la parte documentaristica, curate rispettivamente dai registi Cristian Biondani e Marco Salom, sono stati ripresi direttamente in 3D, con la scelta dell’artista di creare il valore aggiunto della profondità di campo senza essere troppo invasivi, una proposta più ‘morbida’, meno stancante per la vista consentendo comunque l’immersione nel concerto. Le immagini hanno raro ghosting con doppi profili, permettendo un’esperienza divertente. Non è da meno la versione bidimensionale, dove è difficile scorgere differenze di compressione dell’immagine, nonostante la diversa ottimizzazione tra Blu-ray 3D e Blu-ray 2D. Offerta audiofila con doppia traccia alta risoluzione LPCM 2.0 canali e l’esclusiva DTS-HD Master Audio 5.1 canali per ritrovarsi proiettati tra la folla, circondati da un suono dinamico e di ottima resa. In entrambi i dischi è possibile scorgere un brevissimo glitch nell’estratto dal film “Radio Freccia”. Assai funzionale il menu delle scene, che permette di saltare esattamente alla canzone o all'inserto video desiderato.
Il resto degli extra è presente nel Blu-ray 2D, regalando molto altro preziosissimo materiale per i fan della band.
Making of - Dietro le quinte del film ; (9 minuti circa)
“Quelli di Campovolo” - Documentario in versione integrale (30 minuti circa)
Aspettando Campovolo 2.0: Sedici interviste ai musicisti (50 minuti circa)
Anteprima al cinema Adriano di Roma del 21/11/2011 (3 minuti circa)
Alla Prima con Luciano, a Melzo il 07/12/2011 (3 minuti circa)
Ligabue a Deejay chiama Italia (4 minuti circa)
Ora e allora: Videoclip ufficiale (5 minuti)

Ligabue Campovolo-Il film 3D Imperdibile per tutti i fan di Ligabue, Campovolo in 3D è un film-concerto appassionante e con inserti biografici interessanti e, soprattutto, divertenti, cosa spesso rara in prodotti simili. Tutta l'energia del live rivive ora anche nel salotto di casa, con una ventina dei più grandi successi del cantautore emiliano riproposti in una cornice tecnica di prim'ordine, con in più un bel comparto extra.

7.5

Che voto dai a: Ligabue Campovolo-Il film 3D

Media Voto Utenti
Voti totali: 15
3.6
nd

Altri contenuti per Ligabue Campovolo-Il film 3D