Recensione Leafie - la storia di un amore

Dalla Corea, un film a metà strada tra gli anime e i classici Disney

Articolo a cura di

Leafie è una gallina assetata di libertà. Un giorno, fingendosi morta, riesce a fuggire dal pollaio ed essere finalmente libera. Ma il mondo al di fuori della fattoria è pericoloso, e viene immediatamente attaccata da una donnola: riesce a scamparla però grazie all'intervento di un'anatra, che lei ribattezza Viaggiatore. Inizia così la sua nuova vita nel mondo esterno, insieme a Viaggiatore e alla sua compagna, come pure ad una lontra autonominatasi Signor Sindaco. Gli attacchi degli animali selvatici sono continui e una notte le due anatre vengono uccise dalla stessa lontra senza un occhio che l'aveva attaccata precedentemente. Leafie, colpita dalla generosità dei due, decide di covare l'uovo che hanno lasciato dietro di se.
Quando questo si schiude, l'anatroccolo la riconosce immediatamente come madre, almeno fino a quando, oramai diventato grande, inizia a rendersi conto che il suo aspetto e quello della madre sono molto diversi. Le domande cominceranno dunque a farsi spazio nel suo cuore...

Tra Disney e Anime

L'animazione non è certo il punto forte della cinematografia coreana. Le opere di questo genere si possono davvero contare sulle dita di una mano. È quindi davvero un evento speciale che questo piccolo gioiello dell'animazione sia riuscito ad approdare al di fuori dei confini asiatici.

Certamente il film di Oh Seong-yoon ha guadagnato visibilità grazie agli strepitosi incassi in patria, che nel 2011 hanno superato tutti i record di vendita legati all'animazione vendendo oltre 2.5 milioni di biglietti, arrivando così a competere alla pari con un colosso animato d'oltreoceano come Kung Fu Panda 2.
Tratto dal racconto di Hwang Seonmi, Leafie - La storia di un amore è davvero una favola d'altri tempi: come non ricordare classici Disney come Bambi o Il Re Leone, in cui il protagonista si deve confrontare con la morte, parte integrante del cerchio della vita. Leafie - La storia di un amore si trasforma così in una bella storia di formazione dedicata ai più piccoli ma, come spesso accade con l'animazione, con una morale tutta per il pubblico adulto.
I temi messi in discussione dal film sono atavici: dal razzismo, la paura verso chi è diverso fino al senso di esclusione che ne deriva; oppure alla meraviglia della scoperta del mondo, nuovo sia agli occhi dell'anatroccolo appena nato come a quelli di Leafie, ri-nata anche lei ad una seconda vita dopo la fuga dal pollaio. Ed è proprio il viaggio alla scoperta del mondo, come quello alla scoperta delle proprie origini, la parte centrale e vera anima del film. Leafie - La storia di un amore analizza, per il mondo dei più piccini, il conflitto che si attua tra la Natura, realtà difficile dove solo il più forte sopravvive, e il mondo dell'Uomo, fatto di comodità ma dove si viene trasformati in strumenti pronti ad essere gettati via. La favola di Leafie e del piccolo Greenie ci insegna così come, scrollandosi di dosso i piaceri e le comodità del mondo civile e lottando per i propri desideri, riusciremo finalmente a riguadagnare la nostra libertà.

Leafie - la storia di un amore Leafie - La storia di un amore è un bel film d'animazione, delicato ma al contempo profondo, che regala al pubblico dei più piccoli gioia e divertimento ma non manca di far divertire il pubblico adulto che potrà vedere rimandi chiari a classici dell'animazione occidentale. Il suo stile d'animazione lo posiziona a metà strada tra un anime giapponese ed un cartone Disney degli anni passati, riuscendo a rimanere influenzato da entrambi i mondi e ponendosi come ideale punto di contatto tra la sensibilità occidentale e l'estetica orientale.

7

Che voto dai a: Leafie - la storia di un amore

Media Voto Utenti
Voti totali: 9
7
nd