Recensione Killer Elite

Action-movie banale e noioso che si ispira ai cult anni '80

recensione Killer Elite
Articolo a cura di

"Sicuramente è un film d’azione, sicuramente è un thriller, ma i personaggi sono ispirati a persone realmente esistite, e ciò che eravamo interessati ad esplorare era il lato umano di questi personaggi. Penso che sia questo l’aspetto che ha convinto Robert De Niro, Clive Owen e Jason Statham a fare il film."

Queste le parole del regista Gary McKendry tratte dal pressbook di Killer Elite, titolo omonimo a quello di un celebre film di Sam Peckinpah del 1975 ma con il quale - è bene metterlo in evidenza sin da subito - la pellicola in questione non ha nulla a che vedere.
Non si tratta, dunque, né di un remake né tanto meno di reboot in stile tarantiniano - perché se così fosse ci sarebbe davvero da preoccuparsi - dal momento che è il romanzo The Feather Men, scritto nel 1991 da Sir Ranulph Fiennes, a rappresentare la principale fonte d’ispirazione dell’opera prima di McKendry.
Fonte che meritava assolutamente una più che degna trasposizione su celluloide ma della quale, a conti fatti, nessuno avrebbe probabilmente avvertito l’imminente necessità. Soprattutto dando un occhio ai tutt’altro che incoraggianti risultati...

CRIMINALI DA STRAPAZZO

Difatti, Killer Elite non è altro che un goffissimo e a tratti imbarazzante tentativo di riportare in auge un certo modo di fare cinema d’azione tipico degli ‘80s, epoca d’oro del genere, all’interno della quale si distinguevano pellicole che, pur non eccellendo in quanto a strutturazione dell’impianto narrativo e ricercatezza formale, riuscivano a rendere le esplosioni e le sparatorie degli elementi sufficientemente efficaci per valere da soli l’intera visione.
Obiettivo che, invece, non viene centrato da Gary McKendry e dal suo film, banale e scontato sia livello di storia che di divertimento nella sua accezione più comune.
Ambientato proprio nel 1980 - ma anche se si fosse trattato dell’anno corrente non ci sarebbe stata alcuna differenza - Killer Elite pone al centro le figure di due criminali di professione, Danny Brice (Jason Statham) e il suo socio Hunter (Robert De Niro), impegnati nell’ennesima missione ad alto tasso di pallottole al termine della quale Brice rischia di uccidere un bambino. Il fatto lo sconvolge a tal punto da spingerlo ad abbandonare quel tipo di vita, ma la cattura di Hunter da parte di uno sceicco dell’Oman che vuole vendicare la morte dei suoi tre figli costringerà Danny a tornare sui suoi passi.
Nonostante un incipit stuzzicante e una comunque discreta quantità di fracasso, Killer Elite risulta, alla fine, niente più che una ridicola messinscena senza capo né coda, priva di qualunque spunto di interesse e che fa dei luoghi comuni del genere la sua componente primaria, arrivando spesso alla pura e destabilizzante noia.
Dal primo all’ultimo degli interminabili 116 minuti di durata non vi è, infatti, alcun dettaglio o sequenza che riesca a farsi ricordare, e i demeriti non vanno di certo attribuiti solo e soltanto a McKendry e alla sua regia opaca e del tutto anonima.
Colpevoli sono anche gli sceneggiatori Matt Sherring e lo stesso Ranulph Fiennes, responsabili di un così basso livello di intrattenimento in fase di scrittura e della complessiva banalità dell’opera, e i protagonisti Jason Statham, Robert De Niro e Clive Owen, artefici di performance non disprezzabili ma certamente non all’altezza di quanto mostrato in precedenza nelle rispettive carriere - non che da De Niro ci si aspetti ormai granché, ma la dignità dovrebbe comunque essere un elemento essenziale, almeno per onor di firma.
Ribadendo che, tra i due titoli, seppur omonimi, non c’è alcuna connessione, consigliamo comunque di lasciar perdere questo brutto e sciatto action-movie e andare a recuperare quello che è, invece, uno degli indiscussi must del genere: il Vero Killer Elite di Sam Peckinpah.
A buon intenditor, poche parole.

Killer Elite Pessimo esordio dietro la macchina da presa di Gary McKendry, con un action-movie sgangherato e noioso che tenta di imitare i cult del genere degli anni ’80 - ambientandoci anche la vicenda - fallendo in toto l’obiettivo. Brutta figura anche per lo stellare cast composto da Jason Statham, Bob De Niro e Clive Owen, nessuno dei quali all’altezza di quanto mostrato durante la propria carriera. E in fatto di action-movie non abbiamo certamente a che fare con dei principianti...

5

Che voto dai a: Killer Elite

Media Voto Utenti
Voti totali: 13
4.5
nd