Recensione Insieme per forza

Adam Sandler e Drew Barrymore per la terza volta insieme nel nuovo film di Frank Coraci

recensione Insieme per forza
Articolo a cura di

"Si sono presi immediatamente. Eravamo tutti molto giovani e ci siamo divertiti, e penso che quel film abbia funzionato proprio grazie al rapporto che si è creato fra i due protagonisti, per il modo in cui scherzavano fra loro e si divertivano. In Insieme per forza sono più straordinari del solito. La confidenza e l'agio che esiste fra loro li rende audaci dal punto di vista comico. E grazie al rispetto e all'affetto che nutrono l'uno per l'altra, per quanto vivace possa essere lo scambio di battute, emerge sempre un fondo di dolcezza".
Autore nel 1998 di Prima o poi me lo sposo, Frank Coraci ricorda così l'alchimia allora generatasi tra i due protagonisti Adam Sandler e Drew Barrymore, che, tornati a lavorare in coppia, sei anni dopo, nell'acclamato 50 volte il primo bacio di Peter Segal, si ritrovano nuovamente sotto la sua regia per questo Blended (come s'intitola il lungometraggio in patria), nel quale vestono i panni dei due genitori single Jim e Lauren, destinati a trascorrere insieme una movimentata escursione in Africa con i rispettivi figli.
Infatti, nonostante abbiano deciso di non vedersi mai più dopo essersi conosciuti in un disastroso "appuntamento al buio", organizzano senza saperlo la stessa vacanza in un safari, dovendo condividere per un'intera settimana anche una suite in un lussuoso resort africano.

Prima o poi se lo sposa?

Un plot che, scritto da Ivan"Il club delle vedove"Menchell e Clare Sera, non si distacca poi molto, in fin dei conti, da quelli spesso alla base dei cinepanettoni nostrani (ricordiamo, tra l'altro, che la filmografia di Christian De Sica include un Natale in Sud Africa), man mano che viene tirato in ballo, nel mucchio di personaggi di contorno, anche il giocatore di basket Shaquille O'Neal nel ruolo di Doug, collega di lavoro di Jim.
Del resto, a cominciare dalla divertente sequenza in cui quest'ultimo si trova a dover comprare per la figlia maggiore gli assorbenti nello stesso negozio dove Lauren sta cercando una rivista per adulti, non risulta assente una certa irriverenza all'interno delle varie gag, sebbene la comicità dell'operazione, in generale, punti in maniera evidente al pubblico delle famiglie.
Infatti, mentre troviamo in scena anche una coppia consumata dalla passione rappresentata da Kevin"L'asilo dei papà"Nealon e dalla televisiva Jessica Lowe ed un esilarante Terry Crews canterino che si cimenta addirittura in una rilettura di Love is a many splendored thing, sono lezioni di baseball e cavalcate di struzzo ad accompagnare le quasi due ore di visione immerse nella natura selvaggia e, di conseguenza, tempestate di fauna locale.
Quasi due ore di visione che, senza infamia e senza lode, non dimenticano neppure sensuali massaggi, apparendo più riuscite per quanto riguarda il loro lato romantico-sentimentale che quello comico.

Insieme per forza Tre figlie lui (Bella Thorne, Emma Fuhrmann e Alyvia Alyn Lynd) e due figli lei (Kyle Red Silverstein e Braxton Beckham), Adam Sandler e Drew Barrymore sono due genitori single che, conosciutisi in un disastroso “appuntamento al buio” che li ha spinti a decidere di non vedersi mai più, si ritrovano paradossalmente a dover condividere la stessa settimana di vacanza in Sud Africa. E, per la terza collaborazione da grande schermo dei due protagonisti di Prima o poi me lo sposo (1998) e 50 volte il primo bacio (2004), basta questo semplice pretesto a generare la sequela di situazioni più o meno divertenti che il regista Frank Coraci sfrutta al fine di concepire una commedia principalmente indirizzata al pubblico delle famiglie. Anche se, in realtà, la parte sentimentale della oltre ora e cinquanta di visione dimostra di funzionare più di quella interessata a strappare risate.

6

Che voto dai a: Insieme per forza

Media Voto Utenti
Voti totali: 4
6
nd