Recensione Fastest - Il più veloce

Mark Neale torna a raccontare la MotoGP in un docufilm appassionante

Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

La velocità, l'adrenalina, le decisioni subitanee, il coraggio di affrontare una manovra rischiosa giocandosi il tutto per tutto. Ritrovare le emozioni del motondiale in uno specialissimo documentario: questo l'intento di Fastest, il docufilm di Mark Neale (narrato, nella traccia inglese, nientemeno che da Evan McGregor) che dopo il grande successo di pubblico al cinema lo scorso aprile esce ora in DVD e Blu-Ray per Universal.
Neale, che già nel 2003 aveva firmato Faster, rincara la dose con questo Fastest, basato principalmente sulla straordinaria stagione del Motomondiale 2010, con un'attenzione particolare al nostro campione più amato, Valentino Rossi. Senza dimenticare, ad ogni modo, i più grandi dell'ultimo periodo: da Jorge Lorenzo a Casey Stoner, passando per il compianto Marco Simoncelli.
Il documentario non procede in maniera esponenziale ma per salti, in maniera episodica, creando forse un po' di spaesamento all'inizio per chi non conosce già la storia della MotoGP, ma appassiona subito, anche in virtù di una scelta delle scene da immortalare molto accurata e resa con una regia e un montaggio perfetto, rigoroso, impreziosito dal molteplice e ricercato montaggio audio con presa diretta e telecronache dalle varie parti del mondo mixate ad arte. I tratti peculiari della tecnica di guida dei campioni, così come le loro stravaganze, sono riportate con fedeltà, e non mancano, oltre agli appassionanti duelli, anche momenti più ilari, con interviste decisamente sopra le righe.

Il Blu-Ray del film si presenta tecnicamente molto bene, con una qualità video tale da far rivivere allo spettatore gli spettacolari momenti della MotoGP come a bordo pista, e un audio performante e ben livellato. Oltretutto, rispetto alla release theatrical, completamente in inglese con sub in italiano, nella versione Home Video è possibile selezionare, tra i vari canali audio, anche quello narrato in italiano, con sottotitoli automatici per le interviste in lingua straniera.
Buona e variegata (forse troppo!) la scelta di extra:
Battaglia tra fratelli: Una sfida in Go Kart tra Valentino e il fratellino Luca Marini (6 minuti);
Giallo: Il rapporto di Valentino con il colore giallo (4 minuti circa);
Guida al MotoGP di Lauren Vickers (3 minuti circa);
Salvo!: Piccola featurette sulle acrobazie da pista (1 minuto circa);
Fisica popolare e fisica vera: Interessante featurette sulla fisica applicata alla MotoGP (16 minuti circa);
Furusawa, Rossi e l'M1: L'ingegnere della Yamaha parla del suo lavoro, e in particolare di quello sulle moto di Valentino Rossi (10 minuti circa);
Riders for Health: Randy Mamola ed Ewan McGregor parlano del progetto umanitario per l'Africa Riders for Health (6 minuti circa);
Trailer del film (3 minuti circa);

Fastest - Il più veloce Mark Neale riporta in uno sfolgorante docufilm tutta l'adrenalina della MotoGP e la strabordante personalità dei suoi campioni, con una narrazione forse disomogenea ma sicuramente appassionante, sia per gli appassionati di questo velocissimo sport che per i neofiti del mondo a due ruote. Un Blu-Ray da vedere e rivedere, immancabile per i fan del motociclismo e, soprattutto, di Valentino Rossi, a cui sono dedicate gran parte delle attenzioni di regia.

7.5

Quanto attendi: Fastest - Il più veloce

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 3
72%
nd