Recensione Due agenti molto speciali

Omar Sy... in azione!

recensione Due agenti molto speciali
Articolo a cura di

"Qualche anno fa, David Charhon mi aveva proposto un film e, sebbene poi non si concretizzò, il nostro incontro era stato molto interessante e siamo rimasti sempre in contatto. Quando mi ha parlato di questo film mi sono subito entusiasmato: giocare a guardie e ladri sul grande schermo era per me un sogno che si realizzava".
A parlare è il francese di colore Omar Sy, divenuto noto dalle nostre parti (e non solo) grazie al giustamente acclamatissimo dramma a tinte ironiche Quasi amici-Intouchables (2011), diretto a quattro mani da Olivier Nakache ed Eric Toledano, il quale torna sul grande schermo, sotto la regia di David"Cyprien"Charhon, con una pellicola del tutto diversa, in quanto rientrante nel filone delle commedie d'azione.
Infatti, nel corso della oltre ora e mezza di visione, Sy veste i panni di Ousmane Diakité, poliziotto della sezione finanziaria di Bobigny che, in seguito al ritrovamento del cadavere della moglie di Jean-Eric Chaligny alias André"Qualcosa nell'aria"Marcon, importante sindacalista da qualche tempo al centro di tensioni che scuotono la Francia, si ritrova a lavorare con François Monge, ispettore capo della famigerata anticrimine parigina cui concede anima e corpo il Laurent Lafitte di Piccole bugie tra amici (2010).

Omar & Eddie... Murphy!

Quindi, se già nel citato lungometraggio di Nakache e Toledano l'ottimo Omar lasciava intravedere non poche affinità con l'Eddie Murphy dei tempi d'oro, complice il suo modo di fare da tutt'altro che elegante sbruffone, in questo caso, ricoprendo il ruolo dell'agente di polizia, si avvicina ancora di più al re della risata a stelle e strisce protagonista della serie Beverly Hills Cop.
Serie che, non a caso, viene omaggiata sia sfruttandone il mitico tema della colonna sonora come suoneria del telefono cellulare di Ousmane che citandone verbalmente il protagonista Axel Foley, insieme a cult e classici del filone del calibro di Prima di mezzanotte (1988), 48 ore (1982) e la tetralogia Arma letale.
Perché, con un serrato inseguimento non privo di veicoli distrutti posto già in apertura, è chiaro che l'intento di Charhon sia quello di trasferire in territorio d'oltralpe tematiche e look tipici dei buddy movie; man mano che i due mondi completamente opposti dei due protagonisti s'incrociano, generando il consueto sottotesto sociale relativo non solo al contrasto tra bianco e nero, ma anche tra realtà di periferia e apparentemente lindo mondo dei ricchi.
E, tra scontri corpo a corpo e sparatorie al centro dei momenti d'azione distribuiti in maniera discreta, si spazia dai grotteschi tentativi di "rimorchio" attuati da François, inguaribile playboy, a una divertente escursione all'interno di un locale per scambisti, fornendo la giusta dose di occasioni per ridere.
Anche se una eccessivamente sbrigativa conclusione e un ritmo narrativo a tratti incerto limitano in parte il giudizio su un'operazione che, con ogni probabilità, avrebbe potuto conseguire migliori risultati dal punto di vista artistico.

Due agenti molto speciali Un bianco e un nero completamente diversi tra loro e costretti a lavorare insieme nel corso dell’ennesima commedia d’azione. La novità, però, risiede nel fatto che, a differenza dei vari Arma letale e 48 ore, stavolta l’elaborato proviene dalla Francia, a quanto pare sempre più propensa ad emulare i modelli cinematografici di genere d’oltreoceano, non solo quando c’è di mezzo Luc Besson. Quindi, man mano che viene messo in scena il consueto universo dei corrotti il cui potere conta più di quello della legge e per contrastare i quali, di conseguenza, non rimane altro da fare che agire al di fuori di essa, si ride sufficientemente e non risultano assenti situazioni spettacolari, sebbene si potesse fare molto di più. Rimane sempre da aggiungere, però, che solo in Italia l’azione su schermo continua ad essere rappresentata in maniera esclusiva da Distretto di polizia e simili.

6

Che voto dai a: Due agenti molto speciali

Media Voto Utenti
Voti totali: 7
5.6
nd