Recensione Chico & Rita

Un inedito lungometraggio d'animazione di razza ambientato in una Cuba che non c'è più

Articolo a cura di

Chico & Rita, cartoon di Javier Marsical, Fernando Trueba e Tono Errando sulla storia d'amore tra un'avvenente e dotata cantante e un talentuoso ma inaffidabile pianista, concorreva all’Oscar con Rango per la categoria Miglior lungometraggio animato. L’avversario era difficile da battere, e infatti non ci è riuscito. Sarebbe però un gran peccato se questa sconfitta tutto sommato annunciata offuscasse la fama di questo gioiellino in classicissimo 2D, che ha anche conquistato la giuria dei Goya e degli EFA. Grazie al Future Film Festival abbiamo potuto vederlo in anteprima, certi che qualche saggio distributore provvederà presto a farlo uscire anche in sala. Intanto, nientemeno che la Walt Disney Studios Motion Pictures lo ha già portato in 100 cinema spagnoli nel febbraio 2010, mentre in Nord America i diritti sono della GKIDS. Il doppiaggio inglese vedrà coinvolte le voci di Wendell Pierce, Mary J. Blige, Rob Riggle, Chris Pine e Viola Davis. Ma nonostante l’approccio ‘classico’, la lavorazione del film non è stata certo una passeggiata: 10 milioni di euro il costo totale e quasi sette anni di lavorazione, due per la sceneggiatura, uno per reperire i finanziamenti, tre per l’animazione, con 25 disegni per secondo, 1.500 a minuto, 144.000 per 96 minuti di pellicola e sei squadre di animatori dislocate in tre continenti, collegate tra loro e con lo studio centrale grazie a un sofisticato software. Scopriamo insieme il frutto di tutto questo certosino lavoro...

Besame mucho

Il film si apre all'Avana, ai giorni nostri. Chico è un vecchio lustrascarpe che conduce una vita solitaria. Come ogni sera, torna a casa e accende il suo sigaro, ma quella sera, quella in particolare, la radio passa una romantica versione di Bésame Mucho, che aveva vinto un concorso musicale 60 anni prima. Seduto dietro al piano c’era lui stesso, e la voce, seducente, era quella di Rita Martinez, una cantante di infinito talento, la donna della sua vita. Chico comincia a ricordare...
Viaggiamo con lui fino al 1948, quando, giovane e senza un soldo, conduceva una vita da dandy assieme all’amico Ramón, suo futuro manager. Hanno rimorchiato due turiste americane, ma gli occhi di Chico sono tutti per la suadente vocalist che si sta esibendo sul palco del locale. Prova a parlarle, lei fa la difficile, ma alla fine cede. Chico non le sta proponendo solo un’avventura. Vuole suonare con lei, vuole che Rita diventi la sua cantante. E dopo una prova insieme, l’amore sboccia. Ma è un amore travagliato, vissuto in un momento storico difficile e in condizioni di grande instabilità, soprattutto a causa dell’amicizia di Chico con la bottiglia. I sentimenti sono effimeri. La musica, invece, è eterna.

STORIA, AMORE, POLITICA & MUSICA...

La vicenda, che si svolge tra Cuba e New York, è intrisa di jazz e presenta brani di Thelonius Monk, Dizzy Gillespie, Estrella Morente e Bebo Veldés, novantenne in piena forma che da vita all'estro artistico del protagonista. Trueba, alla sua prima prova animata, racconta con garbo orchestrale gli alti e bassi tipici delle grandi storie d’amore.
Prima di disegnare le location cubane, Marsical ha viaggiato all’Avana per studiare l’ambientazione, resa con realismo tanto estremo che si potrebbe parlare, senza esagerare troppo, di documentario animato. Anche se molti dei palazzi del periodo pre-rivoluzionario sono ormai distrutti, per volontà o per semplice negligenza, è stata fondamentale la scoperta di un archivio di foto preservate dal governo cittadino, con una dettagliata documentazione di ogni singolo angolo della città dal 1949 all’era moderna. Moltissimi anche gli spunti storici e sociali. La pellicola descrive nel dettaglio i problemi che i musicisti cubani dovettero affrontare quando arrivarono negli States e mostra lo scioccante assassinio del percussionista cubano Chano Pozo.

Chico & Rita L’amore è come uno standard jazz. Su una base conosciuta, s’improvvisa insieme. E Chico & Rita fa fede a questa struttura, intrecciando con gusto sentimenti, documentario, animazione, politica e tanta, tanta ottima musica. Se agli Oscar ha dato filo da torcere a Rango, un motivo ci sarà. Per cui, quando arriverà in sala - perché speriamo vivamente che ci arrivi - sarà assolutamente una pellicola da non perdere.

8

Quanto attendi: Chico & Rita

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 0
ND.
nd