Recensione Attack the Block - Invasione aliena

In dvd l'esordio eighties style di Joe Cornish

Articolo a cura di

Come testimoniato anche negli anni Novanta da pellicole del calibro di Pulp fiction (1994) di Quentin Tarantino o Scream (1996) di Wes Craven, quando la Settima arte giunge a un livello di saturazione tale da non sembrare più in grado di dire qualcosa di nuovo, l'unica cosa che rimane da fare è riprendere stilemi e filoni precedenti per rielaborarli e tentare, magari, di proporli sotto un'altra luce.
Non a caso, i due titoli citati provvidero a rinnovare l'uno il gangster movie, l'altro lo slasher, rifacendosi entrambi ai rispettivi modelli anni Settanta, proprio come altri cineasti, invece, in un periodo cinematograficamente privo di stimoli rappresentato dall'inizio del XXI secolo, occupato in maniera quasi esclusiva da sequel e remake, sembrano ora essere propensi a omaggiare la fantascienza degli anni Ottanta.
Sarebbe sufficiente citare il bellissimo Super 8 (2011) di J.J. Abrams, chiaro omaggio agli incontri ravvicinati su celluloide diretti da Steven Spielberg, ma a permetterci di parlare più approfonditamente dell'argomento è l'uscita su supporto dvd di Attack the block-Invasione aliena (2011), primo lungometraggio realizzato dall'inglese Joe Cornish, ovvero uno degli sceneggiatori de Le avventure di Tintin: il segreto dell'unicorno (2011), a firma proprio del Re Mida di Hollywood.

Il dvd

Non a caso, al di là di personaggi e di un'ambientazione che, agli occhi del cinefilo maggiormente preparato, possono richiamare alla memoria lo sconosciuto Manhattan warriors (1987) di Peter Manoogian, riguardante due turisti intrappolati in un edificio della periferia di New York dominato da una sanguinaria gang di adolescenti, è impossibile non pensare al periodo del Joe Dante di Gremlins (1984) nell'assistere alla lotta per la sopravvivenza intrapresa da cinque giovani teppisti di Londra impegnati a fronteggiare tanto misteriose quanto pericolose creature aliene dalle fattezze ominidi.
Cinque giovani teppisti che hanno i volti di John Boyega, Alex Esmail, Franz Drameh, Leeon Jones e Simon Howard e nella cui stessa situazione si ritrova anche l'infermiera tirocinante Sam alias Jodie"One day"Whittaker, aggredita e derubata proprio dall'irrequieto gruppetto.
Mentre i movimentati ottantacinque minuti di visione, tra spacciatori di droga e forze dell'ordine spesso in agguato, non sembrano giustamente rinunciare né allo splatter, né all'ironia; man mano che tirano in ballo anche il Nick Frost de L'alba dei morti dementi (2004) e che lasciano tranquillamente individuare, tra un fotogramma e l'altro, un evidente messaggio di denuncia nei confronti dei mai tramontati pregiudizi dettati dal razzismo.
Quindi, un avvincente fanta-horror principalmente indirizzato ai ragazzi e il cui disco, distribuito da Filmauro, offre nella sezione extra trailer, spot tv, uno speciale sul film, un'intervista al regista e un making of di circa cinque minuti riguardante la realizzazione delle mostruose creature.
Da non perdere... soprattutto se vi manca quell'intramontabile cinema per teen-ager che, tra Critters-Gli extraroditori (1986) e I Goonies (1985), vi permise di sognare dinanzi al grande schermo durante il tanto colorato quanto spensierato decennio reaganiano.

Attack the Block-Invasione aliena Con una non disprezzabile sezione riservata ai contenuti speciali, Filmauro lancia nel mercato dell’home video digitale il lungometraggio d’esordio del Joe Cornish che fu tra gli sceneggiatori de Le avventure di Tintin: il segreto dell’unicorno (2011) di Steven Spielberg. Una avvincente miscela di film per ragazzi e fantascienza a tinte horror che, senza dimenticare indispensabili dosi di splatter e ironia, intrattiene a dovere lo spettatore, il quale non può fare a meno di provare l’impressione di essere ritrasportato nell’ambito del mitico cinema di genere anni Ottanta. Con tanto di ingenuità tipiche del periodo che, però, dimostrano di funzionare bene ora come allora.

6.5

Che voto dai a: Attack the Block-Invasione aliena

Media Voto Utenti
Voti totali: 31
6.4
nd