Advantageous, la recensione: un toccante dramma sci-fi

In un prossimo futuro la 50enne Gwen si presta ad un rivoluzionario esperimento per ringiovanire in Advantageous, dramma sci-fi disponibile su Netflix.

recensione Advantageous, la recensione: un toccante dramma sci-fi
Articolo a cura di

In un prossimo futuro Gwen è una donna di mezz'età che lavora come responsabile della comunicazione di un'importante industria di cosmetici, pronta ad annunciare una rivoluzionaria tecnologia che rivoluzionerebbe per sempre il settore. Un giorno però Gwen viene improvvisamente licenziata dal lavoro, con l'impossibilità (manovrata dai piani alti) di trovare un nuovo impiego e il denaro necessario per garantire l'inclusione della figlia in un prestigioso istituto. E' per questo motivo che la donna decide di offrirsi come volontaria per partecipare al succitato esperimento della sua ex-agenzia: trasferire la propria coscienza in un corpo più giovane che le garantirebbe inoltre la reintegrazione al suo precedente ruolo.

Cambio di prospettive

Inedito nelle sale e distribuito in esclusiva su Netflix, dopo aver vinto il Premio Speciale della Giuria nella sezione ""Collaborative Vision" al Sundance Film Festival 2015, Advantageous è un dramma dalle tinte sci-fi ambientato in un futuro a noi prossimo in cui apparentemente sta per essere garantito l'accesso all'immortalità. Un film pregno di pagine di grande tenerezza nella prima parte, quando si ha a gestire il rapporto madre - figlia, e virante su note di grande inquietudine etiche e morali nell'ultima mezzora, con risvolti profondi e accesi in grado di suscitare dibattiti di sorta. La seconda opera della regista californiana (ma di origini sino-vietnamite) Jennifer Phang opta per uno straniante minimalismo nella messa in scena pur potendo contare su efficaci effetti speciali nella realizzazione di questa fredda metropoli del futuro, in cui le logiche del mercato paiono dominare su una popolazione inerme e asettica; ciò nonostante il contesto emozionale della vicenda raggiunge picchi di grande intensità, merito soprattutto delle due protagoniste: Jacqueline Kim (anche co-autrice della sceneggiatura e delle musiche) si cala in un ruolo ricco di dolenti sfumature e la giovanissima esordiente Samantha Kim (nessun legame di parentela tra le due) mette già in mostra un talento degno di nota. I novanta minuti di visione vivono così nell'attesa del fatidico momento del "cambio" di corpo, riaprendo vecchi rancori nella vita personale di Gwen e offrendo nell'ultima parte uno spiazzante colpo di scena, perfetto coronamento di una macchina filmica chirurgica che, lontana da ogni inutile spettacolarizzazione di sorta, si rivela un piccolo gioiellino intimista e visionario al contempo.

Advantageous In un prossimo futuro l'immortalità sembra alle porte con la possibilità di trasferire la propria coscienza in corpi più giovani: a testare per prima questa rivoluzionaria tecnologia, per poter garantire alla figlia un domani migliore, è la cinquantenne Gwen, ex-responsabile della comunicazione della stessa compagnia. Con Advantageous la regista Jennifer Phang ci offre un toccante ritratto di vita familiare connotato in un'ambientazione sci-fi dando vita ad un film complesso e ricco di sfaccettature in cui tenerezza e amarezza si fondono con equilibrio in un racconto di rara intensità emotiva e morale.

7

Quanto attendi: Advantageous

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 0
ND.
nd