Intervista L'era glaciale 4 - Isabelle Adriani

La bella interprete di Pesca ci parla della sua lanciatissima carriera

Articolo a cura di
Alessandra De Tommasi Alessandra De Tommasi ha avuto il colpo di fulmine per la scrittura quando ha ricevuto in regalo una macchina da scrivere gialla giocattolo, ma funzionante, alla tenera età di 4 anni. L'argomento preferito? I telefilm, a cui ha dedicato (oltre a svariate notti insonni) la tesi di laurea e il saggio per diventare giornalista professionista. In due parole: serial addicted! Se volete, potete seguirla su Twitter!

Spumeggiante, solare, inarrestabile: Isabelle Adriani al 42° Giffoni Film Festival è arrivata come un uragano di gioia per presentare due progetti che le stanno molto a cuore. Il primo è L’era glaciale 4 - continenti alla deriva, presentato in anteprima alla kermesse e in arrivo nelle sale il 28 settembre per 20th Century Fox anche in 3D. Sua è la voce di Pesca, la mammuth adolescente figlia di Manny ed Ellie, che darà filo da torcere ai genitori per via della ribellione tipica dei teenager suoi coetanei. Proprio come gli umani, anche lei cercherà di farsi accettare dal gruppo, mettendo a repentaglio anche un’amicizia molto importante pur di ottenere le attenzioni di Ethan, il bello del gruppo. Il secondo progetto, invece, è di natura totalmente diversa: “E cade la neve” segna il debutto sul grande schermo del regista siciliano Simone Petralia (classe ’88) e vede nel cast accanto ad Isabelle Adriani anche Fioretta Mari e Matteo Branciamore. Ma non finisce qui: Isabelle Adriani (pseudonimo di Federica Federici) sta per realizzare il sogno americano trasferendosi negli Stati Uniti. Contemporaneamente uscirà in Italia il suo nuovo libro di favole. Poliedrica e camaleontica, Ia Adriani non è solo attrice e showgirl ma anche ballerina e cantante.

Partiamo da “L’era glaciale 4 - continenti alla deriva”: cosa ha significato per lei prestare la voce ad un personaggio di un film d’animazione?
Considero questa come una delle esperienze più belle ed emozionanti di tutta la mia vita. Pesca è davvero meravigliosa.

Cosa le piace di lei?
È appassionata, coraggiosa, dolce: è la tipica adolescente ribelle che cerca di trovare la sua strada ma che finisce per mettersi nei guai e nel creare problemi anche al papà Manny che finisce poi per essere rapito dai pirati.

Non è nuova alle esperienze di doppiaggio dei cartoon, comunque...
No, infatti, avevo già lavorato al doppiaggio di “Alvin superstar” ma questa volta è stato davvero tutto diverso, elettrizzante ed emozionante!

Com’era da adolescente Isabelle Adriani?
Pesca mi ha riportato indietro di un po’ di anni, è stato un tuffo nel mio passato e, ironia della sorte, mia madre è venuta a vedermi doppiare il film e ha assistito ad un’ora di lavoro beccando proprio il momento in cui Pesca litiga ferocemente con i genitori. Incredibile, no?

In cosa si rispecchia?
Rivedo in lei tutte le prime volte che hai da adolescente, soprattutto il primo innamoramento. Questo viaggio indietro nel tempo è stato estremamente divertente.

Aveva già visto gli altri tre film del franchise?
Ci credi se ti dico che li ho sempre amati e che ho sognato con tutto il cuore di poter essere Pesca? A volte la vita ti riserva sorprese incredibili.

Qual è l’ultima sorpresa che la vita le ha riservato?
Sto per trasferirmi negli Stati Uniti, vado a vivere a Los Angeles e mi sembra un sogno divenuto realtà perché sono l’unica italiana ad essere rappresentata dalla famosa agenzia di William Morris, quella che segue star del calibro di Scarlett Johansson e Russell Crowe, per capirci.

I set internazionali non dovrebbero spaventarla, visto che ormai è abituata...
Sì, mesi fa ho girato “Venuto al mondo” di Sergio Castellitto con Penelope Cruz e poterla incontrare mi ha davvero colpito, perché non solo è una donna stupenda e un’attrice talentuosa, ma una persona estremamente generosa. È andata personalmente da Sergio a chiedergli che avessi più spazio nel copione. Questi gesti ti segnano nel profondo: ricorderò quel momento come un grande onore, anche se nella pellicola io ho solo una particina.

A breve quale altro progetto la terrà impegnata al cinema?
Sarò uno dei protagonisti del film “E cade la neve”, un’opera prima che vi sorprenderà. E anche in questo caso sarò un’americana. Insomma, che dire? Mi sto preparando per il grande salto!

Che voto dai a: L'era glaciale 4: continenti alla deriva

Media Voto Utenti
Voti totali: 16
7.1
nd