Anteprima Big Hero 6, Inside Out, Lava e Feast

Arriva Big Hero 6... ma non solo: anche Feast, Inside Out e Lava!

anteprima Big Hero 6, Inside Out, Lava e Feast
Articolo a cura di
Marco Lucio Papaleo Marco Lucio Papaleo inizia a giocherellare sulle tastiere degli home computer nei primissimi anni '80. Da allora, la crossmedialità è la sua passione e sondarne tutti i suoi aspetti è la sua missione. Adora il dialogo costruttivo, vivisezionare le opere derivate e le buone storie. E' molto network e poco social, ma è immancabilmente su Google+.

Dato l'enorme seguito dei film Marvel Studios e i recenti annunci legati a Star Wars, in Disney hanno avuto certamente molto da fare con questi due franchise “collaterali” eppure così importanti: ma di certo il catalogo della Casa di Topolino non si ferma qui e, lasciando per un attimo da parte i live action previsti per il prossimo anno (gli attesissimi Cenerentola di Kenneth Branagh, The Jungle Book di Jon Favreau e Into the woods di Rob Marshall), non possiamo che rivolgere la nostra attenzione all'animazione, da sempre punta di diamante della major e che presto vedrà nei cinema due progetti assai interessanti e accompagnati da nuovi, eccelsi corti animati dalla verve sperimentale.
Parliamo naturalmente di Big Hero 6, già grande successo negli USA e in arrivo nel nostro paese il prossimo 18 dicembre, e di Inside Out, nuova pellicola Disney•Pixar che sarà nelle sale italiane dal 19 agosto 2015. Partiamo dunque alla scoperta di queste appetitose novità, che come da tradizione Disney coniugano l'alta qualità delle più innovative tecniche d'animazione con la “magia” e il tocco speciale di quelle storie che divertono e, al contempo, scaldano il cuore.
E lo facciamo anche grazie ad una specialissima clip che vi presentiamo in anteprima esclusiva e potete visionare nel player a centro pagina, nella quale Wasabi mostra le sue abilità scientifiche... e le sue piccole manie!

Big Hero 6

Ve ne abbiamo già parlato ampiamente e vi abbiamo anche già proposto la nostra recensione in anteprima direttamente dal Tokyo Film Festival ma non abbiamo certo finito di parlare del nuovo Classico natalizio Disney, che quest'anno mette momentaneamente in panchina le storie tratte dalle favole più celebri per portare su schermo, invece, un'originale avventura dal sapore un po' nerd, proprio come accaduto nel 2012 con Ralph Spaccatutto. Big Hero 6, ispirato all'omonima serie a fumetti Marvel, racconta difatti una rocambolesca vicenda ambientata nell'immaginaria San Fransokyo, nella quale abitano lo sveglio genietto Hiro, suo fratello maggiore Tadashi, ingegnere ed eroe del ragazzo, e i compagni di università di questo, gli stravaganti Wasabi, GoGo Tamago, Honey Lemon e Fred, giovani inventori un po' svitati ma molto, molto simpatici. Quando una minaccia si abbatte sulla città i nostri, sfruttando le loro invenzioni e l'aiuto del robot infermiere Baymax (inventato da Tadashi e adattato a 'robottone' da combattimento) cercheranno di difendere i loro cari e le loro stesse vite.
Nel prossimo paragrafo vi raccontiamo alcune scene del film in anteprima: vi avvisiamo che sono presenti leggeri spoiler. Se non volete sapere altro sulla trama prima di andare al cinema, proseguite al paragrafo successivo, Feast!

A night in San Fransokyo

Nella prima clip facciamo la conoscenza dei protagonisti del film: il piccolo Hiro si ritrova nel covo del geniale gruppo di amici del fratello Tadashi: qui incontra per la prima volta GoGo Tamago, Honey Lemon, Wasabi e Fred, che gli mostrano le loro bizzarre invenzioni, oltre ad avere il piacere di “fare la conoscenza” di Baymax, ultima invenzione del fratellone: un pacioso robot infermiere pronto ad ogni evenienza.
La seconda clip vede Hiro di ritorno a casa insieme a Baymax, al quale si sono scaricate le pile e necessita urgentemente di una bella ricarica. Il problema è che zia Cass non deve accorgersi di nulla... ma è difficile con appresso un robot ingombrante come Baymax, che inoltre quando è prossimo all'esaurimento diventa ancora più buffo e incontrollabile...
Successivamente ci ritroviamo di nuovo in compagnia di Hiro, intento a operare dei miglioramenti tecnici in Baymax al fine di renderlo utile al combattimento. Non si tratta solo di fornirgli un'armatura decente e più minacciosa, ma anche di riprogrammare il suo software di modo che il robot conosca anche le arti marziali. Inutile dire che i risultati verranno solo dopo numerosi, buffi, inconvenienti...
L'ultima scena che vi anticipiamo è tra le più spettacolari del film: Hiro e gli altri componenti del gruppo dei “Big Hero 6” sono braccati dal misterioso essere mascherato che dà loro la caccia: segue uno spericolato, emozionante e serrato inseguimento in macchina fra le vie di San Fransokyo. Ma anche in questa occasione non mancano le risate: Wasabi è, infatti, assurdamente ligio al codice della strada, nonostante il pericolo incombente... fortuna che GoGo interviene per salvare la situazione!

Feast

I corti Disney, da alcuni anni a questa parte, valgono da soli il prezzo del biglietto comperato per vedere i film a cui si accompagnano. Piccole grandi opere come Paperman o The Blue Umbrella dimostrano come i cortometraggi abbiano la stessa dignità dei lungometraggi, e a volte possono essere anche più belli perché un'idea vincente non viene “annaquata” e spalmata oltremodo per un'ora e mezza, due, ma fulmina lo spettatore nell'arco di pochi minuti. È così anche con Feast di Patrick Osborne, che in sei minuti ci racconta la storia di un cagnolino, del suo padrone (o, meglio, amico umano) e della fidanzata di questi, nonché del loro rapporto col cibo. Feast, oltre ad essere meravigliosamente animato, è particolarmente commovente e si muove su più livelli di significato: c'è l'importanza delle relazioni umane, quella che si instaura tra umani e animali da compagnia e, infine, il senso del gusto e della convivialità a tavola, fondamentale per creare armonia tra noi e gli altri. Tutto ruota attorno alla ciotola del boston terrier Winston, amante del cibo che adora fare scorpacciate insieme al padroncino, a dispetto della linea. Ma quando questi si fidanza con una bella ragazza vegetariana, anche le abitudini alimentari del cagnolino cambieranno... Non raccontiamo altro per non rovinarvi il gusto della sorpresa: vi raccomandiamo solo di non perderlo, in allegato a Big Hero 6!

Inside Out

Arriverà nelle sale italiane il 19 agosto 2015 il nuovo lungometraggio d’animazione Disney•Pixar Inside Out, diretto dal premio Oscar Pete Docter. Una girandola di avventure ed emozioni all’interno di un luogo tanto misterioso quanto straordinario: la mente umana.
Protagonista di questa nuova avventura è la giovane Riley che, costretta a trasferirsi con la famiglia in una nuova città, deve fare i conti anche con le emozioni che convivono nel centro di controllo della sua mente e che guidano la sua quotidianità. Abbiamo Gioia, l’emozione principale di Riley, cerca di vedere il lato positivo delle cose; ma anche Paura, Rabbia, Disgusto e Tristezza che non sono proprio d’accordo su come affrontare la vita in una nuova città, in una nuova casa e in una nuova scuola.
Dopo il successo dei divertenti e bizzarri protagonisti di Monsters & Co. e l’indimenticabile viaggio sopra le nuvole nel pluripremiato Up, il produttore Jonas Rivera torna ad affiancare Docter nella realizzazione di un nuovo lungometraggio d’animazione: “Pete inventa il genere di film che vorrei vedere e che, di conseguenza, desidero produrre”, racconta.“La facilità con cui collaboriamo nasce dalle nostre esperienze precedenti. Una sintonia che si è rivelata utilissima per entrambi in Inside Out”. Non ci è dato sapere molto altro, per ora, ma le premesse per un film originale e divertentissimo ci sono tutte.

Lava

Altra particolarità degli ultimi corti Disney è quella di far parlare immagini, suoni e musica, più che le parole, a confermare che sentimenti e melodia sono linguaggi universali, comprensibili da chiunque e a tutte le età. È questo il caso di Lava, straordinario corto in CG diretto da James Ford Murphy che accompagnerà Inside Out nella sua uscita cinematografica.
Lava è la storia di un vulcano, Uku, che vive in un posto tanto bello quanto solitario: la natura attorno a lui è meravigliosa ma soffre della mancanza di un simile con cui parlare, cantare, dividere la vita. Vorrebbe tanto una fidanzata e passa il suo tempo cantando una allegra e speranzosa canzoncina in attesa che il suo sogno si avveri. Dovessero passare millenni...
Anche in questo caso siamo di fronte un'opera completa, che in pochi minuti emoziona a più riprese con una storia scandita dai tempi di una splendida canzone dal ritmo hawaiiano e vi terrà incollati alla poltrona con grande empatia.

Che voto dai a: Big Hero 6

Media Voto Utenti
Voti totali: 13
8.6
nd