SDCC12

Anteprima Atto di forza, Looper ed Elysium

Sony Pictures: Total Recall, Looper, and Elysium

Articolo a cura di

Tra gli eventi più attesi del ComicCon 2012, il panel di Sony non ha certamente deluso le attese, proponendoci un'ampia panoramica su tre dei titoli di fantascienza più attesi del prossimo futuro: Total Recall, Looper ed Elysium. Presenti tutte le grandi star e i registi dei tre film diretti rispettivamente da Len Wiseman (Underworld), Rian Johnson (Brick - Dose mortale) e Neill Blomkamp (District 9), che hanno letteralmente entusiasmato i fan, rendendosi protagonisti dell'evento più lungo dell'edizione di quest'anno.

Total Recall

Dopo una sostanziosa anticipazione del remake di Atto di Forza, giudicata, per quel che si è potuto vedere, da molti troppo simile all'originale nonostante la nuova "veste" futuristica, hanno preso la parola i tre protagonisti, Colin Farrell, Kate Beckinsale (compagna nella vita del regista), Jessica Biel, Bryan Cranston e lo stesso Len Wiseman, rispondendo alle domande del pubblico. L'attore di Alexander ha dichiarato come la pellicola sia molto più seria e abbia abbandonato l'ironia dell'originale, proponendo perciò una versione più fedele al racconto di Philip K. Dick. Inoltre ha sostenuto di apprezzare parecchio la sua recente carriera indie (In Brudges, Ondine), ma di esser rimasto stregato dalla visione di un filmmaker come Wiseman. Alla domanda su che dieta abbia seguito per prepararsi al film, Farrell se n'è uscito con un emblematico "I ate lots of chicken". La bella Kate Beckinsale, dopo una breve battuta fatta dal marito sulla loro vita coniugale, ha infine ammesso (scherzando) di sentirsi offesa nell'essere ritenuta un personaggio malvagio (interpreta il ruolo che in passato fu di Sharon Stone). Infine anche Cranston ha risposto a un paio di quesiti scherzosi sul suo personaggio, Miles Cohagen.

Looper

Assente Bruce Willis, Looper ha comunque vissuto di luce propria grazie alla presenza degli altri due protagonisti, l'ormai lanciatissimo Joseph Gordon-Levitt ed Emily Blunt. La storia è ambientata in un futuro nel quale è possibile viaggiare nel tempo, ma solo illegalmente. Levitt interpreta proprio uno di questi time traveller, un killer a pagamento che uccide i suoi obiettivi tornando nel passato. Il destino gli tirerà un brutto scherzo quando avrà a che fare con la versione più vecchia di sè stesso (Willis)... Nel cast anche un ritrovato Jeff Daniels (Scemo & più Scemo). L'attore di Inception ha dichiarato di trovarsi a recitare nel primo film il cui ruolo è stato pensato esclusivamente per lui e di aver studiato la filmografia di Willis per imparare il suo tono di voce. Non per essere una copia, ma per cogliere la sua essenza. Ha inoltre sostenuto l'importanza di realizzare opere che riescano a dire qualcosa di nuovo, e di come Looper rientri appieno in questa categoria. Il regista Rian Johnson ha parlato degli efetti speciali utilizzati per rendere simili le movenze e le espressioni dei due attori, ritenendosi molto soddisfatto del risultato. Emily Blunt è invece convinta di essere nella migliore pellicola della sua carriera: ai posteri (cioè noi) l'ardua sentenza.

Elysium

E a concludere in bellezza ci pensa Elysium, l'attesissimo nuovo film dell'autore dell'osannato District 9, Neill Blomkamp, presente alla conferenza insieme alle due star Jodie Foster e Matt Damon. Un'anteprima di dieci minuti (con effetti speciali ancora da completare) di questo sci-fi ambientato nel futuro su una avveneristica stazione spaziale chiamata Elysium, dove vive nel lusso l'1% dell'umanità. Il restante (incluso il personaggio di Damon) è invece confinato sul pianeta Terra, ormai reso invivibile dall'inquinamento e dalle sostanze tossiche. Max, Il personaggio dell'ex Will Hunting è vittima di un incidente sul lavoro e viene contaminato dalle radiazioni. Gli rimangono soltanto cinque giorni di vita, e l'unica cura possibile si trova solo su Elysium. Max chiede aiuto all'amico Spider, che gli offre la possibilità di recarsi in orbita...
Dalle immagini mostrate, vi è molta carne al fuoco: corpi che esplodono come pomodori, robot senza testa, Sharlto Copley (il protagonista di District 9) nei panni di un samurai fuori dai canoni. Jodie Foster, naturalmente, attende sulla stazione... Blomkamp ha parlato della riprese, realizzate a Mexico City, con diverse tempeste di sabbia. E mentre lo staff usava delle comode maschere per respirare, il cast ha dovuto recitare a volto scoperto.